Contenuto sponsorizzato

Due feriti gravi sul lavoro in Trentino, a Moena un uomo è stato colpito da una gru mentre a Pergine un altro è rimasto ferito mentre piallava il legno

Un primo incidente è avvenuto questa mattina a Forno mentre nel pomeriggio a Pergine. Entrambi i lavoratori, di 36 e 44 anni, sono stati trasportati all'ospedale Santa Chiara 

Pubblicato il - 21 novembre 2019 - 19:55

TRENTO. Sono due le persone rimaste quest'oggi gravemente ferite in Trentino vittime di incidenti sul lavoro. Il primo episodio è avvenuto questa mattina pochi minuti prima delle undici a Forno nella zona di Moena. Un operaio di 36 anni è rimasto ferito in un cantiere edile.

 

L'uomo, secondo una prima ricostruzione, che dovrà poi essere confermata dalle forze dell'ordine, si trovava su una scala quando ad un certo punto questa è stata colpita da una gru. L'uomo è caduto violentemente a terra sbattendo la schiena.

 

Immediatamente è stato dato l'allarme da parte dei colleghi e il 36enne è stato elitrasportato all'ospedale Santa Chiara in codice rosso.

 

Il secondo grave incidente è avvenuto questo pomeriggio attorno alle 17.30 ed ha visto vittima un 44enne. L'uomo, titolare assieme al fratello di un'azienda, stava utilizzando una macchina per piallare il legno quando ad un certo punto un pezzo lo ha colpito violentemente all'altezza dell'inguine. Soccorso sul posto l'uomo è ora ricoverato all'ospedale Santa Chiara e non sarebbe in pericolo di vita.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 novembre - 16:22

Fugatti valuta se riaprire le scuole dopo il 3 dicembre, ma avverte: “Se il Governo nel suo Dpcm prevede che non si possano aprire noi dobbiamo adeguarci anche se siamo una Provincia autonoma”. Ruscitti assicura che anche i test antigenici vengono tenuti in considerazione per mettere le classi in quarantena e che le scuole sono tenute informate delle positività

25 novembre - 11:08

Per la giornata contro la violenza sulle donne pubblichiamo la lettera di Erika Perraro, sorella di Eleonora brutalmente uccisa tra il 4 e il 5 settembre 2019 a Nago. Una lettera dura che chiede un cambio di passo e di approccio al problema della violenza sulle donne. Perché i convegni e le promesse dei politici (che ogni 25 novembre si assomigliano ciclicamente) sono importanti ma la realtà vuole risposte diverse, rapide ed efficaci perché per troppe donne il tempo da perdere, purtroppo, è già finito

25 novembre - 16:13
L'allerta è scattata intorno alle 14 di oggi sul monte Spadalone in zona cima Costaccia. Gli operatori del soccorso alpino sono ancora in azione
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato