Contenuto sponsorizzato

Evade dai domiciliari e rapina due ragazzi. Poi scappa con cellulare e un portafogli: 19enne arrestato

La rapina giovedì pomeriggio nel parco delle Albere. Assieme al ragazzo, un complice minorenne che è stato denunciato

Pubblicato il - 19 aprile 2019 - 12:48

TRENTO. Una rapina nel pieno del pomeriggio nel parco delle Albere a Trento. È avvenuta ieri, giovedì, ai danni di due ragazzini minorenni. Trovati i presunti responsabili.

 

Tutto è successo attorno alle 17.40, nel parco delle Albere, appunto: due giovani (un minorenne e un maggiorenne, di 19 anni) avrebbero avvicinato i due ragazzini minorenni e li avrebbero aggrediti fisicamente. Avrebbero sottratto loro un telefono cellulare e un portafogli contenente una discreta somma di denaro.

 

Poi si sarebbero dati alla fuga. Uno dei due ragazzi vittima dell'accaduto avrebbe riportato delle ferite, fortunatamente sembra guaribili in pochi giorni, che lo avrebbero costretto a rivolgersi al pronto soccorso del Santa Chiara.

 

Immediato l'allarme: i carabinieri della compagnia di Trento sono riusciti, anche grazie alle testimonianze raccolte, a identificare i presunti responsabili.

 

 

Rapina e lesioni personali: questa l'accusa per i due giovani. Il 19enne, durante l'accaduto, si sarebbe dovuto però trovare ai domiciliari: per lui è scattato l'arresto. Denunciato invece a piede libero il ragazzo minorenne.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 novembre - 16:53

Tragico incidente domestico in una casa di Salorno. Un bambino di appena 2 anni è stato travolto da un mobile. I genitori hanno chiamato i soccorsi ma per il piccolo non c'è stato nulla da fare

23 novembre - 16:30

L'uomo è un personaggio fisso di Piazza Dante e nonostante l'intensificarsi dei controlli e la maggiore presenza delle forze dell'ordine ha continuato a fare quello che faceva anche prima e per lui è scattata la seconda denuncia e il Daspo urbano. Intanto la locale ha notato che attività di spaccio si stanno spostando verso il cavalcavia di San Lorenzo e Corso Buonarroti

23 novembre - 15:04

Alla conferenza stampa della giunta comunale il primo cittadino si esprime riguardo alle dimissioni di Zanella da assessore della giunta comunale: "Ci eravamo detti di essere una squadra, di abbandonare le casacche delle forze politiche di provenienza e imparare a condividere i passaggi. Evidentemente non è stato così per tutti. Il prossimo passo? Rilanciare l'attività amministrativa e difendere l'istituzione"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato