Contenuto sponsorizzato

Grandine e vento su tutto il Trentino, i pompieri in azione per caduta piante e principi d'incendio

La macchina dei soccorsi è in azione in diversi territori, come a San Michele e Frassilongo per alcuni incendi di tetti e canne fumarie, fiamme alimentate anche dal vento

Pubblicato il - 11 maggio 2019 - 21:15

TRENTO. Come previsto è tornato il brutto tempo in Trentino dalle ore serali di oggi, sabato 11 maggio. In provincia è tornata la pioggia che si è trasformata grandine in alcune zone, come in Valle di Fiemme. A questo si aggiunge soprattutto il vento. Forti raffiche in quota come in valle per il transito di un fronte freddo da nord-ovest

 

La macchina dei soccorsi è in azione in diversi territori, come a San Michele e Frassilongo per alcuni incendi di tetti e canne fumarie, fiamme alimentate anche dal vento. 

 

Diversi gli interventi per mettere in sicurezza alberi e piante pericolanti per le sferzate del vento. Da Cognola a Cles, da Lona-Lases al Tesino, da Luserna alla Busa, i vigili del fuoco sono in azione per mettere in sicurezza e monitorare la situazione.

 

Nella giornata di oggi è stato emesso un messaggio mirato dal sistema di allerta provinciale.

 

Domenica e lunedì intensificazione dei venti settentrionali in quota e föhn in molte vallate.

 

Le raffiche più intense sono attese tra il pomeriggio di domenica e la mattina di lunedì e potranno raggiungere i 90-110 km/h con valori anche superiori in quota.

 

I fenomeni sono previsti poi in graduale attenuazione nella giornata di martedì.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 novembre - 17:22
Sono stati analizzati 3.695 tamponi, 265 i test risultati positivi. Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 7,2%. Altri 12 decessi, il bilancio è di 236 morti in questa seconda ondata
29 novembre - 15:10

Dai primi fastidi alle settimane rinchiusa in casa. Ilaria, residente a Egna, racconta il suo viaggio nella lotta contro il Covid. Tra i più grandi ostacoli spiccano quelli mentali: "Mi sentivo psicologicamente demoralizzata perché credetemi, questa bestia prende tutto, pure la mente. Spero che la mia storia sia di aiuto a chi si trova nella mia stessa situazione"

29 novembre - 17:00

Una persona estratta dalla lamiere dell’auto con le pinze idrauliche. Il ferito trasportato in codice rosso all’ospedale. Sul posto sanitari vigili del fuoco e forze dell’ordine

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato