Contenuto sponsorizzato

Guida con patente sospesa e cerca di nascondere la droga nel reggiseno della ragazza. Fermato un 26enne

Il giovane non avrebbe potuto guidare fino alla fine di aprile visto che gli era stata disposta la sospensione della patente di guida a causa di un sorpasso azzardato

Pubblicato il - 28 marzo 2019 - 11:58

MALE'. Non solo si faceva vedere in giro con la sua jeep pur avendo la patente sospesa ma dopo essere stato fermato, i carabinieri gli hanno trovato addosso anche della droga.

 

A finire nei guai è stato un ragazzo 26enne. Il giovane non avrebbe potuto guidare fino alla fine di aprile visto che gli era stata disposta la sospensione della patente di guida a causa di un sorpasso azzardato. Incurante del divieto, però, da qualche giorno si faceva vedere in giro alla guida della sua jeep.

 

Lo ha fatto anche ieri mattina, quando però si è imbattuto in una pattuglia della stazione di Malè. I militari, a cui era noto il suo sfacciato atteggiamento, lo hanno raggiunto e bloccato per contestargli la guida con patente sospesa, contravvenzione al codice della strada che prevede, oltre ad una sanzione pecuniaria da 2.050 a 8.200 euro, la revoca del documento di abilitazione alla guida ed il fermo amministrativo del veicolo per tre mesi.

 

Il controllo stradale ha però avuto una inaspettata evoluzione: il ragazzo si è rivelato infatti uno spacciatore di hashish. Ai militari, durante le prime fasi della contestazione, non è sfuggita la presenza, nel vano porta oggetti di una delle portiere della jeep, di una bilancia di precisione, di quelle ordinariamente usate per calcolare modesti pesi ovvero del genere solitamente adoperato da “spacciatori”.

 

Il ritrovamento del bilancino ha evidentemente preoccupato il ventiseienne, il quale – contando di non essere visto, e per eludere un’eventuale, ed alquanto probabile, attività ispettiva da parte dei militari – ha passato una piccola quantità di hashish alla ragazza che lo accompagnava. Questa ha cercato di nasconderlo nel reggiseno, dove poi, di fatto, è stata ritrovata dalla carabiniera che l’ha perquisita.

 

Nella camera del ragazzo, occultato tra la biancheria, i carabinieri hanno poi trovato, ancora intonso, un classico panetto di hashish da cento grammi.

La valutazione del comportamento della ragazza, ancora minorenne, che ha evidentemente cercato di favorire l’amico, è stata rimessa alla valutazione dell'autorità giudiziaria minorile.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 04:01

Mentre dal 15 al 25 novembre i positivi comunicati da Fugatti e Segnana ai trentini sono passati da 3.099 a 2.461 quelli veri a Trento città sono passati da 2.240 a 2.500 e mentre il livello di contagio pare stabile i dati comunicati dalla Pat fanno salire enormemente il gap con tutti gli altri territori nel rapporto tra positivi e ricoveri, decessi e terapie intensive (dati, questi, che non si possono interpretare) e anche l'ex rettore Bassi conferma: ''Con impegno e costanza degni di miglior causa, il Trentino è riuscito a emergere nel panorama nazionale come una anomalia sempre più evidente''

26 novembre - 20:38

Sono 460 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 55 in alta intensità. Sono stati trovati 297 positivi a fronte dell'analisi di 4.323 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,4%

26 novembre - 19:51

Mentre i contagiati comunicati da Fugatti e Segnana sono in costante calo, superati quasi ogni giorno dai guariti, il dato completo che comprende anche gli antigenici è meno rassicurante

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato