Contenuto sponsorizzato

Infiltrazioni mafiose nella produzione di vino e piccoli frutti. Raid della finanza in alcune società trentine

La guardia di finanza trentina ha compiuto oggi alcune perquisizioni in aziende dedite alla produzione di vino e piccoli frutti. In un'azione coordinata con i colleghi siciliani, sono emersi inquietanti indizi di infiltrazione di Cosa nostra, che si sarebbe infiltrata per effettuare attività di riciclaggio e fornitura di beni e terreni. Per ora è stato aperto un fascicolo contro ignoti

Pubblicato il - 09 ottobre 2019 - 10:46

TRENTO. Nella giornata di oggi il Nucleo di polizia economica e finanziaria della guardia di finanza di Trento ha effettuato numerose perquisizioni nelle sedi di società del Trentino e della Sicilia, considerate tra le principali cooperative agricole della penisola che operano nel settore della produzione e commercializzazione dei vini e dei piccoli frutti.

 

L'operazione della Finanza è stata dettata da gravi indizi che hanno denotato un'infiltrazione dell'associazione a delinquere Cosa nostra, effettuata attraverso riciclaggio di beni, terreni e fornitura di merce da parte della criminalità di stampo mafioso.

 

Tali attività, che per ora rientrano in un fascicolo aperto contro ignoti, sarebbero cominciate nelle società trentine già nel 2001, per continuare fino ad oggi. La Procura della Repubblica e la guardia di finanza di Trento stanno compiendo indagini per accertare chi siano i responsabili del riciclaggio, quale sia il loro coinvolgimento nelle associazioni a delinquere di stampo mafioso e per tutelare gli imprenditori virtuosi, che, inconsapevoli dell'infiltrazione, hanno continuato ad operare nell'ambito della produzione di vino (oltre 1500 soci che lavorano su oltre 2500 ettari di vigneto) e dei piccoli frutti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.00 del 11 Agosto
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

11 agosto - 16:26

La Provincia di Bolzano ha annunciato un provvedimento per inasprire i controlli e le regole contro la diffusione del virus nei settori gastronomico, ricettivo e commerciale. E' prevista per giovedì la seduta straordinaria in cui si formalizzerà questa linea dopo i dati preoccupanti sulla ripresa dei contagi sul territorio provinciale. E se a Merano il Comune tappezza la città di cartelli che invitano all'attenzione, sul lago di Braies si impone l'obbligo di mascherina

11 agosto - 18:41

Sono migliaia già le persone che hanno deciso di sottoscrivere la petizione online. Per la senatrice trentina è fondamentale "seguire la scienza". "E' importante - spiega - agire non solo per salvare noi stessi, ma anche per proteggere gli altri”

11 agosto - 15:52

Agire sostiene Carli per la corsa alla carica di primo cittadino del capoluogo e schiera una lista di volti nuovi affiancati a qualche politico più conosciuto. Tra questi anche l'ex consigliera provinciale del Patt

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato