Contenuto sponsorizzato

"Mancano gli investimenti", sciopero dei trasporti per mercoledì 24 luglio

Si fermano trasporto urbano, extraurbano, Ferrovie dello Stato, società autostradali, trasporto merci e logistica. Chiesti maggiori investimenti e sicurezza

Di Davide Leveghi - 19 luglio 2019 - 15:55

TRENTO. Indetto uno sciopero dei trasporti, il prossimo mercoledì, 24 luglio. Addetti al trasporto pubblico e trasporto merci e logistica incroceranno le braccia per 4 ore, per 8 i lavoratori delle società autostradali e del gruppo Ferrovie dello Stato. Proclamato unitariamente a livello nazionale da Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti, mira a riportare l'attenzione del governo su temi strategici del settore, che, a detta delle sigle sindacali, è carente d'investimenti.

 

Diversi i temi portati all'attenzione: la mancanza di investimenti, appunto, e la sicurezza. “Questo è un comparto fondamentale dell’economia nazionale- scrive nel comunicato Stefano Montani della Filt del Trentino-, ma troppo spesso viene considerato solo una voce della spesa pubblica e non si investe, come si dovrebbe, adeguando il parco mezzi con veicoli anche ecologicamente compatibili”. Discorso analogo sulla sicurezza, riguardante particolarmente il settore merci e logistica: “A livello nazionale si sono verificati numerosi infortuni mortali. Serve maggiore attenzione alla sicurezza e regole chiare e trasparenti per impedire il dumping contrattuale che spesso impone di operare in condizioni limite”.

 

Intermodalità- cioè utilizzo di altri mezzi, il treno su tutti, per diminuire il traffico su gomma-, e concessioni autostradali, sono altri temi alla base dello sciopero. I sindacati, su quest'ultimo, evidenziano la necessità che le società autostradali debbano investire i profitti per la sicurezza degli utenti e dei lavoratori tramite la manutenzione dell'esistente ed una presenza fisica costante sul luogo. Clausole per la tutela dell'occupazione vengono inoltre richieste in vista dell'assegnazione delle nuove concessioni.

 

Per quanto riguarda i disagi al traffico, la mobilitazione si articolerà in provincia in questa maniera: sciopero delle biglietterie e dei servizi urbani di Trento e Rovereto dalle 11.00 alle 15.00; per i servizi extraurbani, ferrovia Trento-Malè e Trento-Bassano dalle 19.00 alle 23.00; per gli impianti fissi ed il comparto merci e logistica, sciopero per le ultime 4 ore del turno lavorativo; sciopero per l'intero turno di lavoro nel comparto autostradale; sciopero dalle 9.01 alle 17.01 per il gruppo FS (macchinisti, capitreni, personale).

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
22 luglio - 21:48
Oggi, lunedì 22 luglio, era il termine ultimo fissato per la nomina del nuovo Presidente. Ma dalla Giunta (convocata in extremis) è arrivata [...]
Sport
22 luglio - 21:15
Tutte quelle foto che hanno fatto il giro del mondo grazie ai social hanno una firma: quella del trentino Lorenzo Verdinelli, per gli amici [...]
altra montagna
22 luglio - 18:30
"La ricerca dei funghi è una passione meravigliosa che avvicina le persone all’ambiente naturale non disdegnando altri aspetti, quelli culinari, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato