Contenuto sponsorizzato

Parapiglia sul treno, un ragazzo senza biglietto oppone resistenza al controllore. Un passeggero con un pugno manda ko il trasgressore

L'episodio è avvenuto oggi, venerdì 22 novembre, poco dopo le 20 all'altezza della stazione di Magrè-Cortaccia. Sono entrati in azione gli agenti di polizia, così come il personale sanitario

Pubblicato il - 22 November 2019 - 20:45

TRENTO. Alta tensione e scene da far west sul treno regionale 10966 che collega Verona a Bolzano. Una persona, senza biglietto di viaggio, stava opponendo resistenza al controllore, quando un passeggero si è alzato e ha mandato il trasgressore ko, finito a terra con un pugno.

 

E' avvenuto oggi, venerdì 22 novembre, poco dopo le 20 all'altezza della stazione di Magrè-Cortaccia. Sono entrati in azione gli agenti di polizia, così come il personale sanitario.

 

Dopo le diverse fermate, il convoglio è arrivato nel capoluogo per partire da Trento alle 19.32 in direzione Bolzano. Tutto regolare fino a quando non è arrivato il controllore.

 

Il controllore ha avviato le verifiche dei titoli di viaggio e quindi si è imbattuto in una persona straniera senza biglietto.

 

Terminata la verifica, il controllore ha chiesto alla persona di scendere alla prima stazione, ma l'uomo ha iniziato a opporre resistenza per restare sul treno.

 

Diverse urla e qualche insulto, mentre il controllore cercava di mantenere la situazione, per quanto possibile, tranquilla e non cadere nelle provocazioni

 

A quel punto, però, un passeggero si è alzato, si è avvicinato all'uomo e gli ha sferrato un pugno in pieno volto

 

Un diretto che l'ha mandato letteralmente ko. Il trasgressore è finito a terra tra urla di dolore e un taglio sul viso

 

Il treno si è fermato a Magrè-Cortaccia, i passeggeri sono stati fatti scendere dal vagone, mentre a bordo del convoglio sono saliti gli agenti della polizia e il personale medico per prestare le cure al ferito.

 

Il ferito è stato trasportato all'ospedale per accertamenti e approfondimenti, mentre le forze dell'ordine hanno ascoltato le diverse testimonianze per ricostruire l'accaduto, quindi hanno portato il "giustiziere" in caserma.

 

Nel frattempo il treno è ripartito dopo circa 20 minuti e la circolazione ferroviaria è ora ritornata alla normalità. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
24 ottobre - 21:23
Un confronto per capire come rendere il territorio più attrattivo dal punto di vista turistico ma anche lavorativo. Gianni Battaiola (presidente [...]
Cronaca
25 ottobre - 10:54
I soccorritori si sono mobilitati a Seren del Grappa, in località Rasai: dopo esser uscito di casa per un escursione ieri, domenica 24 ottobre, un [...]
Società
24 ottobre - 19:47
Furono i mercanti di Genova che nel XII° secolo fecero conoscere gli spaghi arabi nel nord Italia dove, per secoli, furono conosciuti come «trii [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato