Contenuto sponsorizzato

Posiziona una trave ma precipita, infortunio sul lavoro mortale per un 63enne al cantiere per il nuovo stabilimento di Felicetti

I rilievi e le indagini sono ancora in corso, ma sembra che l'operaio fosse impegnato nel posizionare una trave, quando è caduto

Pubblicato il - 23 novembre 2019 - 13:16

MOLINA DI FIEMME. Un operaio di 63 anni è morto dopo che è precipitato da un'impalcatura nel cantiere edile per la costruzione del nuovo stabilimento del Pastificio Felicetti.

 

L'incidente sul lavoro è avvenuto poco prima delle 11 a Molina di Fiemme, l'operaio stava montando parte dell'impalcatura, quando è precipitato per circa 15 metri.

 

I rilievi e le indagini sono ancora in corso, ma sembra che l'operaio fosse impegnato nel posizionare una trave, quando è caduto. Un impatto violentissimo al suolo.

 

colleghi hanno subito chiamato il Numero unico per le emergenze, mentre hanno cercato di prestare la prima assistenza. 

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanzavigili del fuoco di Molina, i pompieri di Cavalese e Castello, oltre ai carabinieri

 

Le condizioni dell'operaio sono apparse fin da subito estremamente gravi, così da Trento è decollato anche l'elicottero

 

Le forze dell'ordine e i pompieri hanno isolato e messo in sicurezza l'area, mentre il personale medico ha cercato di stabilizzare il ferito.

 

Troppo gravi, purtroppo, le ferite. Nonostante le manovre e i tentativi dell'equipe sanitaria, l'uomo è morto. Anche gli addetti della Uopsal hanno raggiunto il luogo dell'incidente per le verifiche del caso.

 

QUI AGGIORNAMENTO

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 gennaio - 20:28

Sono 297 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 41 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 4 decessi, mentre sono 38 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

 
 
20 gennaio - 19:22

Il Trentino è il territorio più penalizzato dai tagli sulle forniture operati da Pfizer: calo del 60% sulle dosi. Segnana: Possiamo comunque garantire la continuità delle vaccinazioni a coloro che si erano prenotati, compresi i volontari delle Croci. Poi inizieremo a fare la seconda dose”

20 gennaio - 18:12

Sono state registrare 29 dimissioni e 278 guarigioni. Il numero dei pazienti ospedale scende sotto le 300 persone. Analizzati quasi 4 mila tamponi. Sono state confermate 80 positività riscontrate nei giorni scorsi tramite test antigenico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato