Contenuto sponsorizzato

Ragazzo della Val di Fiemme picchiato in una discoteca bresciana. Individuato l'autore

I carabinieri hanno acquisito i video e le testimonianze necessarie rintracciando il giovane che avrebbe picchiato il ragazzo trentino dopo che questi ha sporto formale denuncia

Pubblicato il - 09 giugno 2019 - 09:17

CAVALESE. Era stato picchiato in una discoteca bresciana riportando diversi traumi. Ora, dopo un'accurata indagine dei carabinieri, è stato identificato il responsabile. Circa tre mesi fa, infatti, una comitiva di ragazzi della Val di Fiemme si è organizzata per recarsi in una nota discoteca in provincia di Brescia.

 

I giovani si trovavano all'interno del locale quando è nato un alterco tra uno di loro e un altro giovane. E' volato qualche spintone, qualche parolaccia e poi, in pochi secondi, la situazione è degenerata. Il ragazzo trentino è stato brutalmente picchiato dall'altro giovane.

 

Soccorso dagli amici e sottopostosi alle cure del caso per lui era stato emesso un referto di ''ferite guaribili in 10 giorni''. Rientrato in Val di Fiemme e fatto passare il periodo necessario a riprendersi il ragazzo si è recato nella caserma dei carabinieri di Cavalese dove ha sporto formale denuncia sull'accaduto per chiedere giustizia. I carabinieri, così, hanno acquisito i filmati delle telecamere del locale e ricostruito la vicenda riuscendo ad identificare quello che per gli inquirenti sarebbe l'autore del pestaggio.

 

Si tratta di un 23enne, residente in provincia di Verona che è stato deferito all'autorità giudiziaria di Brescia e dovrà rispondere del reato di lesioni personali. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 settembre - 20:21

La diffusione del virus Comune per Comune: a Rovereto 11 casi, 8 a Trento. La Provincia di Trento maglia nera fra i territori italiani per quanto riguarda l’incidenza. Ecco la mappa dei contagi sul territorio

27 settembre - 18:22

Davide Bassi, ex rettore dell'Università di Trento, di fronte alla crescita dei contagi in Regione nelle ultime settimane, si è interrogato sulle modalità di somministrazione dei tamponi. Farne tanti è infatti sempre una garanzia di una più efficace strategia di contenimento del virus? La risposta è scettica e fa riflettere sul modo con cui la Giunta Fugatti ha comunicato in questi mesi di emergenza. "Non serve farne tanti ma alle persone giuste"

27 settembre - 19:55

Continuano a crescere in Alto Adige i casi di strutture scolastiche e per l'infanzia costrette a chiudere per l'insorgenza di contagiati tra gli alunni. Dopo i due nuovi positivi riscontrati in due istituti superiori di Bressanone e la chiusura per 2 settimane del Gandhi di Merano, anche l'asilo Moos di Sesto dovrà chiudere i battenti per la sanificazione. 13 i bambini in isolamento, assieme al personale della materna

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato