Contenuto sponsorizzato

Salvini a Pinzolo: ''Reintrodurre la leva obbligatoria, magari per gli Alpini''. Stop della Difesa: ''Idea romantica, ma inapplicabile''

La proposta del vicepremier in val Rendena durante un comizio al gazebo della Lega. Il ministro in settimana annuncerà i candidati trentini per le elezioni europee e suppletive

Foto tratta da Facebook
Pubblicato il - 22 aprile 2019 - 14:14

PINZOLO. "Da settembre l'educazione civica diventerà materia obbligatoria nelle scuole e inoltre dovremo anche reintrodurre il servizio militare obbligatorio, magari nel corpo degli Alpini". Le parole sono state pronunciate dal vicepremier Matteo Salvini a Pinzolo (in vacanza in val Rendena per la Pasqua e in attesa di dare il via alla campagna elettorale per le europee e le elezioni suppletive, qui articolo) al gazebo della Lega.

E il tema non è nuovo: già l'anno scorso (nell'estate 2018) il leader leghista aveva lanciato l'idea della reintroduzione della leva obbligatoria durante un comizio in Puglia.

 

Dichiarazioni che avevano dato il la a un valzer di polemiche e critiche, ma anche a una serie di prese di posizione favorevoli alla proposta di Salvini. Su tutte la presa di posizione dell'Associazione nazionale alpini (Ana) che era scesa in campo per chiedere proprio il ripristino della leva obbligatoria (qui articolo). "Oggi a 13 anni dalla sua sospensione, si avverte la necessità di colmare un vuoto educativo che sta toccando in maniera trasversale tutti gli ambiti della società" era stata la replica degli alpini.

 

Sul tema, sempre nel 2018 ma questa volta a settembre, dopo che il consiglio regionale veneto aveva approvato il progetto di legge statale volto a reintrodurre il servizio di leva obbligatorio per tutti i cittadini italiani (per un periodo di otto mesi, fatta salva la possibilità di fare il servizio civile), era intervenuto anche il segretario della Lega trentino Mirko Bisesti. "Siamo perfettamente d'accordo nel reintrodurre la leva obbligatoria convinti che sia un provvedimento utile per ricreare rispetto per le istituzioni e senso di comunità" aveva dichiarato l'esponente del Carroccio trentino (qui articolo).

Ora il ritorno sul tema di Salvini, con l'indicazione per il corpo degli Alpini, del vicepremier in visita al gazebo leghista a Pinzolo. Parole che hanno avuto una replica pressoché immediata da parte del Ministero della Difesa che bolla l'idea come "romantica ma inapplicabile". In particolare: "Pensiamo al futuro non al passato e del resto il ministro Trenta è già stato molto chiaro: il ritorno alla leva obbligatoria è un'idea romantica ma inapplicabile, visto che le dinamiche sono cambiate e oggi il Paese vanta dei professionisti tra le forze armate".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 maggio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 maggio - 06:01

Rimasto senza genitori da piccolo, il 28enne ha vissuto in strada, ma non si è mai arreso. Due lauree dopo, grazie all'aiuto e alla fiducia del dottor Cappelletti, ha fondato ad Addis Abeba una casa d'accoglienza dedicata ai ragazzi che non hanno una famiglia

22 maggio - 21:02

Il professore a Rovereto per il primo Cda che ha nominato Silvio Cattani alla vicepresidenza. L'annuncio: ''Dal 6 giugno la mia collezione a Caldes''. Poi: ''Riqualificazione? Ho già sentito Botta. E vorrei aprire la caffetteria entro ottobre. Lavoro, basta precari". Offerta di pace ad Alex Marini: ''Se lascia perdere le querele lo invito a cena''

22 maggio - 18:18

L'onorevole, tirata in ballo nel profilo Twitter da Ivan Cristoforetti, braccio destro dell'assessore Spinelli, replica: "Chi ricopre una carica istituzionale o chi lavora all’interno delle Istituzioni debba usare toni di decoro e rispetto verso quelle stesse Istituzioni, siano locali o statali, che sono garanzia di tutela dei cittadini"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato