Contenuto sponsorizzato

Scontro in centro a Trento. Traffico in difficoltà

L'incidente è avvenuto in Piazza Centa. Un'auto avrebbe saltato lo stop di via Vannetti scontrandosi con un'altro mezzo che proveniva da nord

Pubblicato il - 27 maggio 2019 - 10:59

TRENTO. Si tratterebbe di un caso di mancata precedenza. Chi era in zona ha parlato di un botto molto forte e a giudicare come erano messe le macchine dopo il colpo lo scontro provocato da un salto dello ''Stop'' da parte della macchina che proveniva da via Vannetti è stato piuttosto forte lasciando molto danneggiata l'auto che proveniva da Piazza Centa.

 

I fatti sono successi intorno alle 10.15 a Trento, in pieno centro. La dinamica dello scontro racconta di un'Audi stava provenendo da nord percorrendo la strada che si sdoppia per via Francesco Petrarca o per costeggiare ancora Piazza Centa. Da via Vannetti sarebbe sbucata un'altra auto che non avrebbe rispettato lo stop e l'impatto sarebbe stato inevitabile.

 

Diversi i danni a entrambi i mezzi mentre, fortunatamente le persone a bordo dei due veicoli non avrebbero riportato gravi conseguenze. Sul posto le forze dell'ordine per aiutare i presenti a ricostruire quanto accaduto e gestire la situazione del traffico inevitabilmente rallentato in quel tratto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 settembre - 11:36

Iniziata nel marzo 2016, l'operazione Carthago ha portato a sgominare una rete ramificata in Marocco, Olanda, Spagna, Svizzera e Italia. Due i nuclei criminali composti da nordafricani e italiani legati ai clan di Torre Annunziata e alla mafia foggiana, che controllavano anche il mercato trentino. 73 gli indagati totali, 19 gli arrestati e sequestrati stupefacenti per un valore di 70 milioni di euro

19 settembre - 12:54

I carabinieri di Canal San Bovo stavano indagando da tempo dietro a quello che sembrava un incidente, avvenuto il 3 luglio. Ora è arrivata la denuncia per il reato di lesioni personali, danneggiamento e fuga

19 settembre - 06:01

Dopo i fatti di luglio e agosto, con il ritrovamento di 47 e 180 capi morti, la Procura di Trento si prepara ad aprire un processo per indagare su diversi possibili illeciti. La determinazione della causa di morte, riportata dal referto dell'Istituto zooprofilattico, rischia di aprire un "vaso di Pandora" sul sistema dei titoli per ettaro erogati dall'Unione Europea

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato