Contenuto sponsorizzato

Si stacca un cornicione da una casa, paura in paese. Vigili del fuoco e forze dell’ordine sul posto

I detriti sono caduti questa mattina all’incrocio fra via Scipio Sighele e via San Vigilio. La strada è stata chiusa momentaneamente per permettere a pompieri e forze dell’ordine di mettere in sicurezza l’area, fortunatamente non ci sono stati feriti

Pubblicato il - 19 ottobre 2019 - 15:49

NAGO-TORBOLE. Solo un grande spavento per il cornicione che questa mattina si è staccato da uno degli edifici del centro storico dell’abitato di Nago.

 

L’incidente è avvenuto intorno alle 11e30, all’incrocio fra via Scipio Sighele e via San Vigilio, dei testimoni hanno visto dei calcinacci staccarsi dal tetto della palazzina e rovinare al suolo, provocando un gran rumore. Subito è stato dato l'allarme al numero d'emergenza. 

 

Fortunatamente nessuna persona è rimasta coinvolta, sul posto sono comunque intervenuti vigili del fuoco e forze dell’ordine per mettere in sicurezza l’area ed effettuare i rilievi di rito.

 

La strada che attraversa l’abitato è stata momentaneamente chiusa, con qualche disagio alla viabilità, per consentire ai pompieri di rimuovere i calcinacci, dopodiché con l’ausilio dell’autoscala due vigili hanno verificato le condizioni del tetto.

 

Ancora non si conoscono le cause alla base del distacco di materiale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.23 del 06 Giugno
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 giugno - 10:44

E' successo ieri pomeriggio in vicolo Bellesini. Due gruppi di ragazzi, per la maggior parte minorenni, si sono scontrati. Un'aggressione verbale diventata poi fisica. Due giovani di 17 e 18 anni sono stati soccorsi dall'ambulanza. Il consigliere comunale Andrea Maschio: "Una violenza mai vista, residenti spaventati"

07 giugno - 06:04

La Pat scarica il barile sulle amministrazioni locali ma il cantiere è provinciale, Betta: “Fino a quando la Provincia non metterà in sicurezza la zona noi abbiamo le mani legate”. Il proprietario del Baia Azzurra: “Questa incertezza mette a repentaglio anche le entrate, spesso uniche, delle famiglie dei nostri collaboratori”

07 giugno - 10:33

Momenti di paura per alcuni residenti. L'acqua è entrata nelle abitazioni e ha allagato i negozi. Bloccate diverse auto (Foto e Video all'interno)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato