Contenuto sponsorizzato

Si stacca un cornicione da una casa, paura in paese. Vigili del fuoco e forze dell’ordine sul posto

I detriti sono caduti questa mattina all’incrocio fra via Scipio Sighele e via San Vigilio. La strada è stata chiusa momentaneamente per permettere a pompieri e forze dell’ordine di mettere in sicurezza l’area, fortunatamente non ci sono stati feriti

Pubblicato il - 19 ottobre 2019 - 15:49

NAGO-TORBOLE. Solo un grande spavento per il cornicione che questa mattina si è staccato da uno degli edifici del centro storico dell’abitato di Nago.

 

L’incidente è avvenuto intorno alle 11e30, all’incrocio fra via Scipio Sighele e via San Vigilio, dei testimoni hanno visto dei calcinacci staccarsi dal tetto della palazzina e rovinare al suolo, provocando un gran rumore. Subito è stato dato l'allarme al numero d'emergenza. 

 

Fortunatamente nessuna persona è rimasta coinvolta, sul posto sono comunque intervenuti vigili del fuoco e forze dell’ordine per mettere in sicurezza l’area ed effettuare i rilievi di rito.

 

La strada che attraversa l’abitato è stata momentaneamente chiusa, con qualche disagio alla viabilità, per consentire ai pompieri di rimuovere i calcinacci, dopodiché con l’ausilio dell’autoscala due vigili hanno verificato le condizioni del tetto.

 

Ancora non si conoscono le cause alla base del distacco di materiale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 11 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

11 novembre - 19:43

La miccia si accende per il post su Facebook di un allevatore del perginese. Da lì le risposte piccate dei sindaci di Frassilongo e Pergine con quest'ultimo che rimuove tutto. A far da paciere il primo cittadino di Palù, che però si toglie qualche sassolino

11 novembre - 19:37

Il partito secessionista ha celebrato l'anniversario dell'arrivo delle truppe italiane al Brennero apponendo sul cippo di confine un sacco con una scritta rivendicativa. "Il Brennero è e resterà un confine ingiusto che ha diviso il Tirolo, incatenando i sudtirolesi a uno stato straniero, al quale non volevano appartenere". Non è la prima volta che il confine italo-austriaco finisce al centro delle iniziative della Südtiroler Freiheit

11 novembre - 13:46

Il blocco di una corsa avvenuto settimana scorsa nei pressi di Mezzana aveva spinto la consigliera Lucia Coppola a depositare un'interrogazione per comprendere le motivazioni e gli eventuali problemi di manutenzione. Questioni che da Trentino Trasporti vengono considerate però imprevedibili e dovute a condizioni meteorologiche eccezionali 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato