Contenuto sponsorizzato

Smottamento a Povo, cantine e garage allagati. Super lavoro per i pompieri in collina

Le intense precipitazioni stanno creando molti disagi in collina, i pompieri di Povo sono interventi per una frana di sassi e roccia

Pubblicato il - 15 novembre 2019 - 16:07

POVO. I vigili del fuoco sono stati chiamati in causa in diverse occasioni tra smottamenti e allagamenti di cantine e garage

 

Le intense precipitazioni stanno creando molti disagi in collina, i pompieri di Povo sono interventi per una frana di sassi e roccia poco dopo Mesiano prima della rotatoria di Povo.

Immediato l'arrivo dei vigili del fuoco per mettere in sicurezza l'area e rimuovere il materiale detritico rotolato lungo la carreggiata.

 

Fortunatamente nessuna auto in transito lungo la strada sarebbe stata colpita dalla frana.

 

In collina sono, poi, diversi gli allertamenti per cantine e garage di abitazione invase dall'acqua. 

E' chiuso per allagamento lo svincolo sulla strada statale 47 per Ponte Alto, i veicoli provenienti da est diretti a Trento devono percorrere la galleria di Martignano, dove è stato risolto l'incidente tra auto e mezzo pesante che causava code e rallentamenti.

 

Come noto, la Protezione civile ha diramato un avviso di allerta gialla su tutto il territorio provinciale (Qui articolo).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 gennaio - 20:37

Sono 252 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 36 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi, mentre sono 23 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

26 gennaio - 18:51

Cgil, Cisl e Uil: “Mentre in altre realtà si adottavano misure più restrittive per contenere l’avanzata del virus tra la popolazione e mettere in sicurezza il sistema sanitario, il presidente Fugatti nascondeva i dati, preferendo puntare il dito contro i 'presunti virologi' e ignorando l’allarme che arrivava dai medici in prima linea"

26 gennaio - 18:14
Nelle ultime 24 ore sono state comunicate anche 114 positività a conferma dei test antigenici effettuati nei giorni scorsi. Sono state registrate 15 dimissioni e 197 guarigioni
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato