Contenuto sponsorizzato

Tragedia in val di Fiemme, un 56enne è stato trovato senza vita nel bosco

Il 56enne stava tagliando legna nei boschi di Capriana, quando è successo un incidente che non gli ha lasciato scampo. Un conoscente uscito per cercarlo ha trovato il corpo. La dinamica è al vaglio dei carabinieri, sul posto anche croce rossa, vigili del fuoco di zona e soccorso alpino

Pubblicato il - 12 agosto 2019 - 22:35

CAPRIANA. Tragedia in val di Fiemme, dove un uomo di 56 anni è stato trovato senza vita nei boschi.

 

Secondo le prime ricostruzioni, il 56enne stava tagliando legna nei boschi di Capriana, appena sopra la strada forestale che costeggia il centro abitato, quando è successo un incidente che non gli ha lasciato scampo.

 

Sembra che il terribile episodio sia avvenuto nel pomeriggio di oggi, lunedì 12 agosto, ma l'allarme è scattato poco prima delle 21 di questa sera.

 

L'uomo, infatti, non aveva più dato notizie e così un conoscente, interessato dai familiari preoccupati, è uscito per cercarlo. Poi, purtroppo, la terribile scoperta.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono subito portati i soccorsi, ambulanza della croce rossa, vigili del fuoco di Capriana, soccorso alpino dell'area operativa del Trentino settentrionale e carabinieri.

 

I pompieri, il soccorso alpino e le forze dell'ordine hanno messo in sicurezza e isolato l'area, mentre il personale sanitario ha cercato di prestare le cure del caso, ma il 56enne ormai era già morto e non ha potuto far altro che constatare il decesso.

 

L'esatta dinamica è al vaglio dei carabinieri, che stanno cercando di ricostruire quanto avvenuto nei boschi di Capriana. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.34 del 19 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 19:21

Fototrappolato dal forestale Tommaso Borghetti pochi giorni fa sui Lessini il maschio alfa giunto dalla Slovenia e unitosi alla femmina alfa (li si riconosce perché alzano la zampa entrambi per segnare il territorio GUARDA I VIDEO) nel 2012 spiega come la dispersione sia il segreto del successo di questi animali. ''Uno dei suoi figli nati sulle nostre montagne è stato avvistato in Slovenia. Ha fatto il percorso inverso a lui, mentre una femmina, sempre slovena, è arrivata a Paneveggio''

20 ottobre - 18:50

I sinistri a catena si sono verificati all'altezza dello svincolo che dalla strada che da Dermulo va verso Sanzeno gira per Coredo

20 ottobre - 16:05

L'uomo, un 35enne del Centro Italia, andava spesso in Val Rendena in vacanza. Poi si armava di zainetto e scarpe da trekking e invece che andare per funghi o mirtilli raggiungeva le sue piante di cannabis

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato