Contenuto sponsorizzato

Trovata tra i pouf e gli ombrelloni senza vita. Avevano chiesto al gestore di restare lì dopo la chiusura: fermato il compagno

Gli inquirenti indagano e al momento la pista seguita è quella del femminicidio. La donna riporterebbe delle ecchimosi e l'uomo avrebbe dormito la notte al suo fianco. Una volta sveglio ha chiamato il 112

Pubblicato il - 05 settembre 2019 - 13:07

NAGO. Il corpo della donna è stato ritrovato tra i pouf, gli ombrelloni e le sedie sdraio all'ombra di olivo. A chiamare le forze dell'ordine il compagno della 45enne rimasta esanime sul terrazzamento dietro al Sesto Grado, un locale posizionato lungo la strada che da Nago scende verso Torbole all'altezza di un curvone dal quale poi si può accedere al sentiero Marmitte dei Giganti-Torbole.

 

Un luogo molto bello e panoramico nel quale la coppia ha passato la notte. Sul tavolino vicino al corpo della donna alcune bottiglie di alcolici e sul corpo della vittima delle echimosi anche se chi ieri sera li ha visti non li ha notati alterati. Avevano bevuto un caffè e un amaro e avevano chiesto al gestore di restare lì dopo la chiusura del locale. Due persone del posto, conosciute, entrambe frequentatrici del Sesto Grado.

 

I fatti si sarebbero svolti questa notte e la pista seguita dagli inquirenti è quella del litigio sfociato nell'omicidio. L'uomo ha dormito accanto al corpo della donna per tutta la notte e poi al risveglio si sarebbe reso conto di quanto accaduto e ha chiamato il 112. Resta da chiarire come e quando è morta la donna. Quel che si sa è che la coppia era sola e questa mattina lei non si è risvegliata.  

 

Attualmente l'uomo, un roveretano, è ascoltato dagli inquirenti e dal procuratore di Rovereto De Angelis. Carabinieri e scientifica stanno ancora indagando.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 gennaio - 05:01

Ecco raccontata in immagini (utilizzando alcuni dei post dell'onorevole Cattoi) gli ultimi dieci giorni dei nostri parlamentari tra pollici alzati, selfie e un Sutto che, ormai convinto di essere diventato un emiliano romagnolo, scrive: ''Questa domenica in Emilia-Romagna mettiamo la croce anche sul rettangolo col nome di Lucia Borgonzoni''. Cia: ''Auspicavo che il nome del candidato sindaco fosse fatto senza attendere le elezioni ritenendo che tale scelta spettasse ad una valutazione puramente territoriale''

25 gennaio - 19:21

Bisesti conferma l'impegno della Giunta per trovare una soluzione al problema della carenza degli insegnati di sostegno, ma le consigliere Coppola e Ferrari vanno all'attacco: “In 6 mesi solo risposte vaghe e inadeguate, mentre il progetto per la formazione dei docenti con Unitn sembra ancora in alto mare”

25 gennaio - 20:22

Trento abbraccia il presidente della Repubblica, oltre 20mila persone collegate per ascoltare l’intervento del capo dello stato: “Il carisma dell’unità si traduce in fraternità verso tutti, senza pregiudizi né barriere, fraternità come valore universale”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato