Contenuto sponsorizzato

Un bimbo di 4 anni cade in una bocca di lupo per tre metri, paura a Tesero

E' successo intorno alle 17.30 in via Sottopedonda, il bimbo si è avvicinato alla grata che copre una bocca di lupo vicino ad un'abitazione. Sul posto tempestivo intervento di ambulanza, elicottero, vigili del fuoco di Tesero e carabinieri

Pubblicato il - 16 luglio 2019 - 18:53

TESERO. Tanta paura a Tesero, un bimbo di 4 anni è caduto in una bocca di lupo dopo un volo di circa 3 metri.

 

E' successo intorno alle 17.30 in via Sottopedonda, il bimbo si è avvicinato alla grata che copre una bocca di lupo vicino ad un'abitazione. 

 

Il piccolo ha iniziato ad armeggiare, fino a togliere la protezione. Non è ancora chiaro se il bambino si sia poi sporto troppo per guardare all'interno o se abbia perso l'equilibrio, ma è caduto dentro la bocca di lupo per un volo di circa 3 metri.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati tempestivamente i soccorsi, ambulanza, i vigili del fuoco di Tesero e i carabinieri.

 

I pompieri e le forze dell'ordine hanno messo in sicurezza e isolato l'area, mentre da Trento si è levato in volo anche l'elicottero che nel giro di pochi minuti è atterrato in val di Fiemme.

 

Nel frattempo la macchina dei soccorsi ha avviato le operazioni di recupero e il bambino è stato liberato e tirato fuori dal pozzetto. 

 

Successivamente il piccolo è stato affidato alle cure del personale sanitario per il trasporto all'ospedale Santa Chiara di Trento per accertamenti e approfondimenti. 

 

Fortunatamente solo tanta paura e qualche botta, ma il bambino non dovrebbe aver riportato ferite gravi e non sembra in pericolo di vita.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 13:16

L'ex assessore alla salute: ''Bene preoccuparsi di 'attenuare' l’immagine dei morti per Covid nei sacchi neri che sicuramente non è mediaticamente in linea con l’immagine che in Trentino 'siamo lontani dai numeri della primavera.. pochissimi casi in terapia intensiva', però forse spiegare al personale anche quale strategia di politica sanitaria si sta portando avanti e quale modello di riorganizzazione dei reparti, aiuterebbe a lavorare con maggiore serenità e consapevolezza''

29 ottobre - 11:30

In Alto Adige la situazione è molto difficile con centinai di casi al giorno e i decessi in continuo aumento. L'estate di ''non ce n'è Covid'' però pesa sulla percezione della gente e mentre il sistema si trova ad affrontare uno dei momenti più difficili dal dopoguerra e il sistema sanitario torna ad essere in affanno servono anche questi appelli

29 ottobre - 12:27

L'incidente è avvenuto all'altezza del casello di Rovereto Nord in direzione del Brennero. In azione la macchina dei soccorsi, disagi alla viabilità

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato