Contenuto sponsorizzato

Un bimbo di 4 anni cade in una bocca di lupo per tre metri, paura a Tesero

E' successo intorno alle 17.30 in via Sottopedonda, il bimbo si è avvicinato alla grata che copre una bocca di lupo vicino ad un'abitazione. Sul posto tempestivo intervento di ambulanza, elicottero, vigili del fuoco di Tesero e carabinieri

Pubblicato il - 16 luglio 2019 - 18:53

TESERO. Tanta paura a Tesero, un bimbo di 4 anni è caduto in una bocca di lupo dopo un volo di circa 3 metri.

 

E' successo intorno alle 17.30 in via Sottopedonda, il bimbo si è avvicinato alla grata che copre una bocca di lupo vicino ad un'abitazione. 

 

Il piccolo ha iniziato ad armeggiare, fino a togliere la protezione. Non è ancora chiaro se il bambino si sia poi sporto troppo per guardare all'interno o se abbia perso l'equilibrio, ma è caduto dentro la bocca di lupo per un volo di circa 3 metri.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati tempestivamente i soccorsi, ambulanza, i vigili del fuoco di Tesero e i carabinieri.

 

I pompieri e le forze dell'ordine hanno messo in sicurezza e isolato l'area, mentre da Trento si è levato in volo anche l'elicottero che nel giro di pochi minuti è atterrato in val di Fiemme.

 

Nel frattempo la macchina dei soccorsi ha avviato le operazioni di recupero e il bambino è stato liberato e tirato fuori dal pozzetto. 

 

Successivamente il piccolo è stato affidato alle cure del personale sanitario per il trasporto all'ospedale Santa Chiara di Trento per accertamenti e approfondimenti. 

 

Fortunatamente solo tanta paura e qualche botta, ma il bambino non dovrebbe aver riportato ferite gravi e non sembra in pericolo di vita.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 agosto - 19:21

Dopo l'azione degli Schützen di ieri, che hanno coperto i nomi tedeschi in 600 cartelli per denunciare l'ingiustizia della non ufficialità dei toponimi tedeschi, la questione torna al centro del dibattito. Delle Donne: "E' meramente politica, fu l'Svp a non renderla ufficiale". Klotz: "Si vuole dare valenza istituzionale a nomi fascisti e inventati. L'azione degli Schützen evidenzia l'ingiustizia"

17 agosto - 20:11

E' successo questo pomeriggio attorno alle 17. Sul posto i vigili del fuoco. E' stato necessario il sorvolo dell'elicottero con il geologo per verificare la situazione

17 agosto - 12:12
Le tracce del plantigrado sono state trovate nelle vicinanze di malga Ora a quota 1.875 metri tra il passo Lavazè in val di Fiemme e Nova Ponente sul versante altoatesino. Le orme sono state rilevate dopo che altre tracce erano state lasciate dal plantigrado nel territorio del comune di Giovo sul versante di Faedo. La Provincia conferma
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato