Contenuto sponsorizzato

Vento fortissimo in tutta la regione. Un'auto resta schiacciata sotto gli alberi. Tanti gli interventi dei vigili del fuoco

A Maia Alta in una piazza sono caduti dei grossi alberi fortunatamente senza causare vittime. Disagi nella notte in varie parti del Trentino e anche in queste ore tanti gli interventi per il crollo di rami e piante. Sul Garda onde fino a 5 metri. Le raffiche più intense sono attese tra queste ore e la mattina di lunedì e potranno raggiungere i 90-110 km/h con valori anche superiori in quota

Pubblicato il - 12 maggio 2019 - 18:27

MAIA ALTA. Sono crollati spinti dal forte vento di queste ore che sta flagellando tutta la regione, ed hanno schiacciato un'auto parcheggiata. Tanti i disagi che si stanno vivendo sia nella provincia di Trento che in quella di Bolzano.

 

A Maia Alta, in Alto Adige, dei grossi alberi si sono sradicati e sono precipitati su una delle piazzette del paese abbattendosi su una macchina. I fatti si sono svolti intorno alle 10.20 e sul posto sono subito arrivati i vigili del fuoco della zona giunti in forze. Subito si è proceduto a sminuzzare i grossi rami e le fronde delle piante per, gradualmente, ripristinare la piazza e ripulirla dal legno. Fortunatamente, quando le piante sono crollate, nessuno si trovava sulla strada e quindi non si sono registrati feriti.

 

 

Sempre per problemi legati al crollo di piante sono stati allertati anche i vigili del fuoco di Terlano, intervenuti con l'autoscala per mettere in sicurezza delle fronde che mettevano in pericolo la viabilità di una strada, e nella notte a Postal i vigili del fuoco sono stati chiamati a liberare la strada che conduce al Biotopo da degli alberi abbattutisi proprio in mezzo alla carreggiata. Una notte di lavoro tra taglio dei rami, vento e pioggia anche per i vigili del fuoco di Egna.

 

 

Situazione simile in Trentino dove i vigili del fuoco sono dovuti intervenire in varie zone per mettere in sicurezza alberi, piante e strade. Da Cognola Cles, da Lona-Lases al Tesino, da Luserna alla Busa, i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per tagli piante e principi d'incendio legati a problemi con le canne fumarie e al vento. Disagi anche per salire verso Montagnaga di Piné sempre per delle cadute alberi sulla strada. Sul Garda onde alte anche 4-5 metri hanno costretto i vigili del fuoco di Riva a ripararsi con il gommone nei porti mentre rientravano da un'operazione nella zona sotto Limone. A Trento anche i permanenti sono dovuti intervenire per problemi di sicurezza a degli scuri di alcune finestre ai Casoni, in città.

 

Nella giornata di oggi e di domani era prevista una intensificazione dei venti settentrionali in quota e föhn in molte vallate fenomeni meteorologici che si stanno prontamente verificando. Le raffiche più intense sono attese tra queste ore e la mattina di lunedì e potranno raggiungere i 90-110 km/h con valori anche superiori in quota. I fenomeni sono previsti poi in graduale attenuazione nella giornata di martedì.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.39 del 23 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 maggio - 09:46

Al partito di Salvini 95.187 preferenze, il Pd secondo con il 25,21% e 63.580 voti. Il M5S perde una posizione e 6,7 punti percentuali rispetto alla tornata elettorale del 2014, più 28,7 punti per la Lega

27 maggio - 08:44

La candidata dell'Alleanza Democratica Autonomista, Cristina Donei, si è fermata al 35,99%.  Sarà quindi Sutto per il centrodestra a sostituire Maurizio Fugatti nel seggio alla Camera dei Deputati 

27 maggio - 08:22

Nel collegio che aveva eletto l'assessora Giulia Zanotelli sono state scrutinate 121 sezioni su 226 e la consigliera comunale della Lega è avanti: 54,15% per 23.972 voti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato