Contenuto sponsorizzato

Bivacca e consuma alcol al parco impedendo altri di accedervi. Daspo urbano per un 36enne

E' successo a Bolzano durante i controlli messi in campo dalla polizia  in diverse zone cittadine dove sono stati commessi gran parte dei reati di furto e spaccio di stupefacenti, nonché nei luoghi pubblici dove soggetti irregolari sul territorio bivaccano e arrecano disturbo alla cittadinanza

Pubblicato il - 12 settembre 2020 - 13:08

BOLZANO. Si era messo a bivaccare sul prato consumando alcolici, lasciando sporcizia ed impedendo altre persone di accedervi. L'episodio è avvenuto nei giardini della stazione di Bolzano. A finire nei guai è stato un 36enne cittadino gambiano che bloccato dalla polizia è stato colpito da un un ordine di allontanamento il cosiddetto “Daspo urbano”.

 

E questo solo uno dei casi che hanno portato nel corso di questa settimana oltre un centinaio di persone identificati durante i controlli rafforzati del territorio per contrastare la criminalità diffusa.

 

Le verifiche sono state fatte in diverse zone cittadine dove sono stati commessi gran parte dei reati di furto e spaccio di stupefacenti, nonché nei luoghi pubblici dove soggetti irregolari sul territorio bivaccano e arrecano disturbo alla cittadinanza.

 

Delle persone identificate, oltre la metà sono risultate gravate da precedenti penali o di polizia e nei confronti di otto di loro sono stati adottati una serie di provvedimenti sanzionatori o di prevenzione. Un cittadino italiano di 26 anni, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso la sua abitazione, è stato tratto in arresto per evasione, poiché rintracciato, in compagnia di un pregiudicato, presso i giardini della Stazione al di fuori dell’orario durante il quale era autorizzato ad allontanarsi da casa per recarsi al lavoro.

 

Sempre nei giardini della Stazione, un cittadino gambiano pregiudicato di 30 anni, è stato denunciato perché trovato in possesso di un coltello con lama lunga 8 centimetri che occultava in uno zainetto. Un senegalese di 30 anni, irregolare sul territorio, è stato denunciato per non aver ottemperato all’ordine di allontanamento dallo Stato disposto dal Questore di Brindisi.

 

Un cittadino marocchino di 31 anni è stato denunciato per inottemperanza al foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno, per 3 anni, emesso dal questore di Bolzano, mentre nei confronti di un cittadino gambiano di 24 anni è stato avviato il procedimento che condurrà all’adozione di un analogo provvedimento di allontanamento con divieto di ritorno.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 novembre - 04:01

In Trentino il turismo è un settore strategico, pesa per il 20% del Pil provinciale, il periodo di Natale e Capodanno vale un terzo della stagione invernale e il "buco" in caso di chiusura tout-court viene valutato in 1 miliardo. Un danno che si aggiunge alla primavera cancellata e l'estate oltre le aspettative ma in fortissimo calo: si stima di aver bruciato tra indotto diretto e indiretto circa 280 milioni di euro e mezzo miliardo da marzo

24 novembre - 19:26

Sono 478 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 51 in alta intensità. Sono stati trovati 143 positivi a fronte dell'analisi di 2.235 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,4%

24 novembre - 19:49

Un'operazione di questo tipo non era mai stata messa in campo nemmeno nella prima ondata ma la situazione è preoccupante e i positivi sono diversi sia tra i permanenti che nella protezione civile. Lo screening con tamponi molecolari avverrà a partire da mercoledì

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato