Contenuto sponsorizzato

Cerca di forzare le serrande di un bar ma non ci riesce e si dà alla fuga. Riconosciuto con le telecamere, viene anche sanzionato per violazione delle norme anti-Covid

I carabinieri trentini hanno denunciato in stato di libertà tre persone, autrici di furti o tentati furti in diverse zone del territorio. Un 47enne è stato identificato dopo aver rubato un portafogli a una cliente in un supermercato di Mori, mentre una 53enne è stata sorpresa a sottrarre degli psicofarmaci da una farmacia. Nei guai anche un 45enne, fuggito dopo aver cercato di forzare le serrande di un bar

Pubblicato il - 26 dicembre 2020 - 19:04

TRENTO. Non si ferma l'attività dei carabinieri in questi giorni di festa. Anche nella giornata di Natale, infatti, i militari delle diverse stazioni trentine sono stati impegnati sia nelle azioni di controllo per il rispetto delle misure anti-Covid sia nel contrasto dei crimini sul territorio. Tre persone sono state denunciate a piede libero in quest'ultimo ambito con l'accusa di furto.

 

Il primo caso è avvenuto a Mori, dove gli uomini della stazione locale hanno identificato un 47enne di Vallelaghi protagonista nei giorni scorsi di un furto di un portafogli ai danni di una cliente in un supermercato di via Monte Baldo. Approfittando della distrazione della donna, il soggetto ha sfilato il borsello e si è allontanato con il “malloppo”. Identificato grazie alle riprese delle telecamere di sorveglianza, l'uomo è stato deferito in stato di libertà.

 

A Molina di Fiemme, invece, una 53enne di Villa di Fiemme è stata denunciata per aver rubato degli psicofarmaci per un valore di 260 euro. La donna si era intrufolata di notte in una farmacia di via Latemar, utilizzando attrezzi da scasso e forzando la porta di ingresso. Allertati dal proprietario, i militari sono giunti immediatamente sul posto, dove hanno avvistato la donna che si stava allontanando.

 

Identificata come un soggetto gravato da precedenti specifici e constatato che si trovasse sotto l'effetto di una smodata dose di medicinali, i carabinieri allertavano il 118 e la facevano trasportare all'ospedale di Cavalese. Ricoverata per intossicazione, la malcapitata è stata trasferita al reparto di psichiatria del nosocomio di Borgo Valsugana.

 

L'ultimo furto ha riguardato infine Rovereto. Nel centro lagarino, i militari hanno individuato l'autore di un tentato furto in un bar di via Roma. Qui, il responsabile è stato identificato anche in questo caso grazie alle telecamere di sorveglianza, che lo hanno ripreso mentre cercava di forzare la porta d'ingresso con arnesi da scasso.

 

Dopo il fallimento, il soggetto si è dato alla fuga, venendo però riconosciuto dai militari. Pregiudicato, di anni 45, l'uomo è stato denunciato alla locale Procura della Repubblica e sanzionato amministrativamente per violazione delle norme anti-Covid.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 2 agosto 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
02 agosto - 16:45
Sono stati analizzati 421 tamponi tra molecolari e antigenici, trovati 12 positivi. Ci sono 10 persone in ospedale, 1 paziente in terapia [...]
Cronaca
02 agosto - 20:28
Due persone sono state trasportate all'ospedale per accertamenti e approfondimenti. L'incidente è avvenuto sulla strada che collega Andalo e Fai [...]
Cronaca
02 agosto - 19:25
Tra il successo dei Vaxbus in Alto Adige, l'arrivo dei pullman dedicati ai tamponi sul litorale veneto e la campagna di vaccinazioni 'sotto le [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato