Contenuto sponsorizzato

Cercano di liberarsi degli attrezzi da scasso dopo aver tentato invano di entrare in una casa. Denunciate due giovani

Il fatto è avvenuto a Trento, nella zona di via Bezzi. Allertati dai cittadini che vedevano due giovani allontanarsi furtivamente, i militari intervenivano per rintracciarle e per fermarle. Inutile il loro tentativo di nascondere gli attrezzi da scasso sotto una macchina. Dopo una breve fuga, infatti, le due sono state bloccate e denunciate

Pubblicato il - 21 luglio 2020 - 10:27

TRENTO. Pizzicate mentre nascondevano sotto un'auto gli attrezzi per lo scasso, due donne sono state denunciate a piede libero per tentato furto aggravato e possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli. Il fatto è avvenuto a Trento, attorno a mezzogiorno di lunedì 20 luglio, quando allertati dai cittadini i carabinieri della centrale operativa del comando di via Barbacovi giungevano nella zona di via Bezzi per fermare le due sospette.

 

Mossesi frettolosamente dall'edificio in cui avevano cercato di introdursi, le due, rispettivamente di 18 e 17 anni, occultavano come detto due grossi cacciaviti e una chiave inglese sotto un'auto parcheggiata in zona. Gli attrezzi venivano però recuperati dai militari, con un altro equipaggio che fermava le due donne nonostante il loro tentativo di darsi alla fuga.

 

Le giovani venivano a questo punto condotte alla caserma, dove concluse le formalità di rito, risultavano essere già gravate da pregiudizi penali per reati specifici. Denunciate in stato di libertà per i reati di tentato furto aggravato e possesso ingiustificato di attrezzi atti allo scasso, rimangono a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 settembre - 05:01

Ieri l'incontro in Quinta Commissione provinciale tra i rappresentanti del Consiglio del sistema educativo e il direttore del dipartimento prevenzione dell'Apss. Sul tavolo anche le questioni sollevate da il Dolomiti sui tempi che si allungano per sapere l'esito dei tamponi per gli studenti (e si traducono in lunghi isolamenti anche per i genitori) e i test antigenici. Ecco cosa è emerso

29 settembre - 20:54
L'esecutivo comunale è composto da 4 donne: 2 in quota Partito democratico, una rappresentante per Azione-Unione e Insieme. Il primo cittadino, Franco Ianeselli, ha delineato la Giunta a palazzo Thun chiamata a guidare Trento per i prossimi 5 anni: "Lavoriamo per la città in un'ottica di sostenibilità ecologica, economica, sociale e istituzionale"
29 settembre - 19:46

Sono 25 fino a questo momento le classi messe in quarantena perché sono stati riscontrati alunni positivi, ma 9 di queste hanno già terminato il periodo di isolamento mentre le altre 16 dovrebbero concludere questa misura tra pochi giorni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato