Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, stanno arrivando in Trentino le prime dosi del vaccino. Sistemi Gps per seguire e controllare le fiale

I Carabinieri forniranno il servizio di scorta ai movimenti via terra mentre oggi, secondo programma, le dosi saranno distribuite alle varie regioni

Di GF - 26 December 2020 - 10:57

TRENTO. Arriveranno nelle prossime ore, finalmente, anche in Trentino, delle prime cento fiale per il “Vaccine day”. Domani mattina, a livello simbolico, ci sarà la somministrazione delle prime dosi contro il Covid-19. Saranno fatte ad alcuni operatori sanitari dei sette ospedali trentini e in alcune Rsa del territorio.

 

Ieri attorno alle 9.30 il primo furgone proveniente dal Belgio ha varcato il Brennero con le 9750 dosi del vaccino di Pfizer-Biontech destinate, in questa primissima fase, all'Italia (QUI L'ARTICOLO). Il vaccino viene tenuto a -70/-80 gradi centigradi e l'azienda madre sta utilizzando per i vari contenitori dei sensori Gps che permetteranno in ogni momento di seguire la posizione e la temperatura di ogni spedizione.

 

Le fiale sono arrivate ieri sera all'ospedale Spallanzani di Roma ed oggi è stata dato il via all’'Operazione Eos', nel piano predisposto dal Comando Operativo di Vertice Interforze della Difesa, su richiesta del Commissario Straordinario Arcuri e in stretta cooperazione con la sua struttura. In una prima fase, i mezzi e gli aeromobili militari contribuiranno a distribuire le prime 9.750 dosi recapitandole a destinazione.

 

I Carabinieri forniranno il servizio di scorta ai movimenti via terra mentre le dosi saranno distribuite alle varie regioni. Una parte dei vaccini sarà trasportata a Pratica di Mare dove 5 aerei (due C27J dell'Aeronautica, due Dornier Do. 228 dell'Esercito e un P-180 della Marina) raggiungeranno le mete più lontane. I restanti vaccini raggiungeranno le destinazioni via terra con un impegno complessivo di 60 autoveicoli e circa 250 militari.

 

Quella di domani sarà la partenza simbolica della campagna di vaccinazione anti Covid-19 in Trentino e in tutta Europa. L'avvio vero e proprio sarà a gennaio. Intanto i vaccini che arriveranno in ulteriori quantità anche nelle prossime settimane saranno conservati in super frigoriferi che permetteranno di conservare le dosi a una temperatura di meno 70/80 gradi. Saranno tenuti in un ambiente refrigerato, allarmato e soprattutto sotto controllo 24 ore su 24. (QUI L'ARTICOLO)

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 settembre - 20:13
Trovati 26 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Registrate 19 guarigioni. Sono 20 i pazienti in ospedale, di cui 1 ricoverato in [...]
Cronaca
16 settembre - 20:26
I dati pubblicati da Fondazione Gimbe confermano l'efficacia dei vaccini nel ridurre decessi (96,3%), ricoveri ordinari (93,4%) e in terapia [...]
Cultura
16 settembre - 20:50
Durante il periodo estivo il presidente del Centro di cultura fotografica di Trento, Adriano Frisanco, insieme alla sua équipe, ha raccolto il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato