Contenuto sponsorizzato

Dalla rinaturalizzazione del torrente Rabbies all'assunzione di 27 lavoratori. Dalla Pat 4,6 milioni di euro per gli interventi 2020 - 2022

L’investimento consentirà di proseguire l’attività di ricerca scientifica, ma anche realizzare opere di conservazione e valorizzazione del territorio (rete sentieri, segnaletica e aree di sosta) ma anche campagne di comunicazione e attività a favore dello sviluppo turistico sostenibile

Pubblicato il - 16 May 2020 - 00:25

TRENTO. Un programma di interventi di circa 4,6 milioni di euro dal 2020 al 2022. Questo l'importo che la Provincia di Trento ha deciso di stanziare per il Parco nazionale dello Stelvio, la parte trentina, su proposta dell'assessore all'ambiente Mario Tonina.

 

Stiamo parlando di un patrimonio naturale unico e l’investimento permetterà la prosecuzione dell’attività di ricerca scientifica, di attuare, grazie all’assunzione di 27 lavoratori stagionali, le opere di conservazione e valorizzazione del territorio (rete sentieri, segnaletica e aree di sosta), l'affidamento di opere quali la ristrutturazione della foresteria di Rabbi e la riqualificazione delle Fonti di Rabbi; avviare la collaborazione con l'Apt delle Valli di Sole, Pejo e Rabbi per campagne di comunicazione e attività a favore dello sviluppo turistico sostenibile, attività riconosciuta a livello internazionale dalla Carta Europea del Turismo Sostenibile.

 

Il programma di interventi è triennale e le risorse sono così suddivise: 1,98 milioni di euro per il 2020; 1,80 milioni nel 2021; e 1 milione di euro per l'anno 2022.

 

Gli interventi

 

Coerentemente con gli indirizzi strategici, anche i finanziamenti sono rivolti a quattro aree che sono la ricerca scientifica e il monitoraggio; la comunicazione, educazione e formazione; lo sviluppo locale sostenibile; la conservazione, manutenzione e valorizzazione del territorio.

 

Nel settore della ricerca, il programma triennale assegna risorse ai progetti di rinaturalizzazione del torrente Rabbies e alla Pineta di Peio Fonti (28 mila euro nel 2020), così al progetto Cervo (65 mila euro in tre anni), allo studio sugli effetti della predazione del lupo (30 mila euro) e al monitoraggio della Foresta di Frattasecca.

 

In comunicazione e divulgazione culturale, la parte trentina del Parco investirà oltre 300 mila euro nel 2020. I finanziamenti saranno dedicati all'educazione ambientale, al personale dei centri visita, guide ed accompagnatori, alla gestione dell’area faunistica, oltre alla stampa di depliant e alla cartellonista, a cui si aggiunge il piano di comunicazione.

 

Una cospicua parte di investimenti sul 2020, poco meno di 2 milioni di euro, è riservata alla conservazione, manutenzione e valorizzazione del territorio. Le squadre dei 27 operai stagionali si occuperanno della vasta rete sentieristica, della manutenzione di antichi manufatti (segherie veneziane, fonti termali, ricoveri) o della realizzazione di percorsi specifici (Il bosco degli urogalli a malga Talè di Peio) e della manutenzione di strade forestali. In appalto a ditte esterne sono due gli interventi rilevanti programmati per quest'anno: la realizzazione di passerelle sul torrente Rabbies (220 mila euro) e la ristrutturazione della foresteria di Rabbi Fonti. Oltre a queste vedranno la realizzazione una tettoia-magazzino per la Segheria di Cogolo e una nuova Sala didattica presso l'area faunistica di Peio, già finanziate a fine 2019.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 January - 19:13

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 14 decessi di cui 9 in ospedale

18 January - 17:45

Nelle ultime 24 ore analizzati 708 tamponi. Sono stati comunicati altri 14 decessi a causa di Covid-19. Trovati 56 positivi tra tamponi molecolari e test antigenici, confermate 57 positività riscontrate nei giorni scorsi. Sono 107 le guarigioni

17 January - 14:53

Si parlerà di sostenibilità nel nuovo corso del liceo scientifico dell'Istituto Marie Curie di Pergine Valsugana. "Abbiamo voluto anticipare i tempi. I ragazzi avranno la possibilità di fare scelte moderne e attuali, radicate nel mondo in cui ci troviamo a vivere oggi"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato