Contenuto sponsorizzato

Derubano un'anziana fingendosi assistenti sociali, l'Ordine di categoria ai cittadini: ''Diffidate di chi si presenta in casa senza un accordo preciso''

Pubblicato il - 13 luglio 2020 - 16:47

TRENTO. “Occorre diffidare ogni volta che persone, mai viste prima, si presentano in casa senza un accordo preciso, dichiarandosi assistenti sociali” è questo l'invito che arriva dall'Ordine degli assistenti sociali del Trentino Alto Adige a tutela dei cittadini dopo l'episodio nei giorni scorsi che ha visto come vittima un'anziana.

 

Quest'ultima ha aperto la porta a due donne, madre e figlia, che si sono finte assistenti sociali per derubarla. Fortunatamente sono state poi fermate dalla polizia.

 

“La fiducia che sta alla base della relazione con la persona impone – viene spiegato - all'assistente sociale di agire sempre con la massima trasparenza. Quindi l'assistente sociale informa sempre la persona sui suoi diritti e doveri, sugli impegni reciproci, su quello che sarà fatto (tra cui eventuali visite a casa) e sulle conseguenze prevedibili degli interventi”.

 

E anche quando l'intervento dell'assistente sociale si svolge in un contesto di controllo o di tutela disposto dal giudice, ha sempre l'obbligo di informare le persone coinvolte delle proprie responsabilità professionali e delle sue implicazioni.

 

E’ comunque possibile per ogni persona verificare se chi si presenta è veramente un’assistente sociale rivolgendosi innanzitutto all’ente o all'organizzazione di cui la persona riferisce essere dipendente o consultando direttamente l’albo professionale (accessibile dalla home page del sito) o ancora rivolgendosi alla segreteria dell'Ordine (telefonando al numero 0461 237644 o scrivendo una mail a segreteria@ordineastaa.it) L'Ordine, infatti, è incaricato per legge della tutela degli interessi delle persone e quindi deve controllare e vigilare sull’esercizio corretto della professione di assistente sociale.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 settembre - 13:40

Delle 98 sezioni ne sono state scrutinate 10. Il dato è dunque molto parziale ma sono i primi voti ''veri'' che si possono misurare. Ecco come sta andando

22 settembre - 13:59

Affermazione netta per il candidato del Centrosinistra Graziano Luzzi che a Isera si è imposto con il 56,83% delle preferenze. L’affluenza si è fermata al 66,15%

22 settembre - 13:28
Non c'è mai stata praticamente partita a Mezzocorona: il 90,60% dei cittadini ha votato per la riconferma del primo cittadino. Un divario enorme tra Hauser che si porta a casa 2.517 voti e Lucio Luchin che si ferma a 261 preferenze, il 9,40%
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato