Contenuto sponsorizzato

Entra con passamontagna e taglierino in una sala giochi ma viene colto sul fatto dalla polizia. Arrestato un 45enne per rapina

E' successo a Rovereto nella serata di lunedì 27 gennaio. L'uomo è entrato nella sala giochi travisato con passamontagna, cappuccio e occhiali da sole e armato di taglierino, intimando ai cassieri di consegnargli il ricavato, composto da varie migliaia di euro. La chiamata al numero unico, però, ha permesso alla polizia d'intervenire con tempestività, cogliendo il rapinatore sul fatto. E' stato arrestato con l'accusa di rapina aggravata

Pubblicato il - 28 gennaio 2020 - 13:46

ROVERETO. Grazie alla presenza capillare sul territorio, la polizia di Stato della sezione di Rovereto è intervenuta con tempestività a sventare una rapina in corso in una sala giochi della città. Verso le 19 di lunedì 27 gennaio, la volante del commissariato di polizia di Rovereto è intervenuta presso la sala di via Craffonara per un allarme di rapina in corso arrivato pochi minuti prima in centrale.

 

Giunti sul posto gli operatori hanno bloccato ancora all'interno dell'esercizio un individuo travisato con passamontagna sul volto, sciarpa, cappuccio e occhiali da sole e armato di un taglierino. Il soggetto, un 45enne roveretano, stava tentando di rapinare la cassa della sala giochi, contenente in quel momento varie migliaia di euro.

 

Vecchia conoscenza degli agenti in quanto pluripregiudicato e coinvolto in grosse indagini per traffico di stupefacente, l'uomo è stato accompagnato in commissariato, arrestato per tentata rapina aggravata e portato in serata nella casa circondariale di Trento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 novembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 novembre - 04:01

Quella vissuta da una madre e un figlio trentini è una storia che ha accomunato molti cittadini, abbandonati a sé stessi nell'isolamento da Coronavirus e nella confusione di normative che continuano a cambiare. Chiusi in casa per un mese perché positivi al Covid, si sono dovuti arrangiare per poter finalmente tornare a lavorare

25 novembre - 19:50

Sono 462 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 41 pazienti sono in terapia intensiva e 55 in alta intensità. Sono stati trovati 179 positivi a fronte dell'analisi di 3.403 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,3%

25 novembre - 16:18

Nuovo corso e anche nuova sede: terminati i lavori di ristrutturazione, Palazzo Consolati ha aperto le sue porte agli studenti e alle studentesse che da poche settimane hanno iniziato a frequentare le lezioni. Oggi, mercoledì 25 novembre, in una cerimonia e conferenza stampa online è stato inaugurato il corso di Medicina e Chirurgia dell'Università di Trento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato