Contenuto sponsorizzato

Era ubriaco, 7 volte al di sopra del limite. Tocca un altro automezzo mentre fa manovra. Denunciato

In un'area di servizio vicino a Vipiteno un camionista, apparso alticcio all'arrivo della polizia stradale dopo un lieve incidente in fase di manovra, è risultato essere oltre 7 volte al di sopra del limite consentito. Nei controlli di sicurezza per il rispetto delle misure sulle restrizioni agli spostamenti sono stati invece denunciati due uomini trovati senza una valida ragione in autostrada 

Pubblicato il - 26 March 2020 - 10:41

VIPITENO. Nell'ambito dei normali servizi di controllo sulle direttrici di comunicazione della provincia di Bolzano, un camionista polacco è stato denunciato in quanto resposanbile di guida in stato d'ebbrezza. Sottoposto al test dell'etilometro, l'uomo, coinvolto in un lieve incidente, è risultato infatti ben 7 volte al di sopra del limite consentito.

 

Il fatto è avvenuto qualche giorno orsono quando un dipendente della sottosezione della polizia stradale di Vipiteno è intervenuto per i rilievi a seguito di un sinistro tra un autocarro in fase di manovra ed un autoarticolato in sosta all'interno dell'area di servizio Plose Est sull'autostrada del Brennero.

 

Il personale, dopo aver chiesto i documenti al conducente dell'autocarro, si accorgeva che lo stesso, un cittadino polacco classe 1986, evidenziava chiari sintomi da assunzione di alcool. Sottoposto all'accertamento dell'etilometro risultava avere un tasso alcolemico pari a 3,46 grammi per litro, pari a 7 volte il limite consentito.

 

Pertanto scattava a quel punto il ritiro immediato della patente con annessa denuncia per guida in stato di ebbrezza del cittadino polacco, mentre il veicolo industriale non veniva sequestrato in quanto non di proprietà.

 

Nell'ambito dei controlli per il rispetto delle restrizioni imposte dal governo in termini di spostamenti volte a arginare l'emergenza epidemiologica in atto, anche per la polizia stradale i controlli sulla viabilità ordinaria e su quella extraordinaria hanno subito un'intensificazione.

 

Nella giornata di martedì 24 marzo, nell'area di servizio Laimburg Est sull'A22, quindi, una dipendete della pattuglia denunciava un cittadino marocchino in quanto incapace di giustificare il proprio spostamento. Alla richiesta della motivazione per cui si era mosso in auto, egli infatti rispondeva di essere andato a fare la spesa ad Egna, non riuscendo però a esibire alcun acquisto effettuato.

 

Nei pressi del casello di Bolzano sud, un cittadino italiano veniva invece fermato e denunciato a seguito d'aver asserito di essere in movimento per aver riparato il rubinetto di casa ad un'ipotetica cliente. Le stesso, inoltre, risultava essere sprovvisto di patente, revocata, e privo della trascrizione del passaggio di proprietà del proprio veicolo.

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 26 settembre 2022
Telegiornale
26 Sep 2022 - ore 21:21
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
26 settembre - 20:37
I lavoratori autonomi prediligono Fratelli d'Italia che pesca un 17% dal Movimento 5 stelle. Il terzo polo prende voti dal centrosinistra che a sua [...]
Politica
26 settembre - 20:14
Con l'elezione di Alessia Ambrosi, Sara Ferrari e Dieter Steger si completano i risultati per il Trentino Alto Adige alle politiche 2022 con i 13 [...]
Cronaca
26 settembre - 21:06
La tragedia è avvenuta nella zona della val di Non. Il 70enne stava tagliando legna quando ha accusato un malore e si è trascinato addosso il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato