Contenuto sponsorizzato

Esce di strada, sbatte contro un muro e rimane in bilico sul ciglio. Momenti di paura nella notte

Un'automobilista è uscito di strada nella serata di martedì 15 settembre a Monguelfo, in Val Pusteria. Perso il controllo del mezzo, ha sbattuto contro un muro rimanendo in bilico sul ciglio della carreggiata. Immediato l'intervento dei vigili, che con il verricello hanno recuperato il veicolo

Pubblicato il - 16 settembre 2020 - 09:29

MONGUELFO. Momenti di paura nella serata di martedì 15 settembre, a Monguelfo. Un'automobile è uscita di strada attorno alle 23, rimanendo in bilico sul ciglio e sbattendo contro un muro. Immediato l'intervento dei vigili del fuoco della località pusterese, che con il verricello hanno assicurato il veicolo e lo hanno riportato sulla strada.

 

Illeso, fortunatamente, il conducente del mezzo, una macchina di piccole dimensioni. L'auto era rimasta con le ruote posteriori all'aria dopo essere caduta dal ciglio.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.08 del 18 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 settembre - 13:12

Il 19 settembre 2019 il Parlamento europeo votava una mozione sull'importanza della memoria, suscitando diverse proteste tra gli ex comunisti (e gli storici) italiani, che gridarono alla banalizzazione della storia e a un'inaccettabile equiparazione tra nazismo e comunismo. Lo storico Marcello Flores D'Arcais: "Il documento, coi suoi limiti, esprime il desiderio dell'Europa di costruire un racconto comune del passato. Il clamore suscitato in Italia fu dovuto al rifiuto della storia in nome dell'identità"

19 settembre - 12:36

L'allerta è scattata intorno alle 7.30 di oggi, sabato 19 settembre, sull'Agner. Il 23enne stava procedendo in conserva insieme al compagno di cordata sulla parte sommitale dello zoccolo dello Spigolo nord. In azione il Pelikan di Bolzano, il Soccorso alpino di Agordo e l'equipe medica

19 settembre - 11:02

Salgono a quasi 1800 le persone in quarantena e di queste una cinquantina sono di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta. Il rapporto tamponi – contagi rimane sopra l'1% 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato