Contenuto sponsorizzato

Ha provato a salvarsi andando in cucina. Enorme cordoglio per la tragica morte di Maria Teresa Galante

L'anziana è stata avvolta dalle fiamme mentre dormiva nella sua abitazione in via della Villa, si è svegliata e ha cercato di spegnere il fuoco ma purtroppo non c'è stato nulla da fare. Enorme impegno della macchina dei soccorsi fino nel cuore della notte

Pubblicato il - 25 gennaio 2020 - 12:42

TRENTO. E' stata trovata in cucina Maria Teresa Galante, 89 anni, la vittima del drammatico incendio domestico che si è consumato nella tarda serata di ieri, venerdì 24 gennaio, in via della Villa a Villazzano.

 

E' grandissimo il cordoglio nel sobborgo cittadino, una tragedia che ha toccato molto gli abitanti in collina, rimasti senza parole. L'anziana è stata avvolta dalle fiamme mentre dormiva, si è svegliata e ha cercato di spegnere il fuoco, si è recata anche nella stanza più vicina, la cucina, per aprire l'acqua del rubinetto e cercare un disperato tentativo di mettersi in salvo ma purtroppo non c'è stato nulla da fare.

L'allerta è scattata intorno alle 22.45 quando la badante dell'anziana e una conoscente, che abitano nella stessa palazzina, hanno sentito un forte odore di fumo e quindi hanno chiamato il Numero unico per le emergenze. Tempestivo l'arrivo dei soccorsi tra ambulanza, vigili del fuoco di Villazzano, permanenti di Trento e polizia. L'incendio è stato domato in poco tempo, ma tutto è risultato vano in quanto ormai la tragedia era già avvenuta.

 

L'89enne era appena andata a dormire, a scatenare l'incendio, secondo le ricostruzioni, è stato un cortocircuito elettrico al deviatore di luce posizionato poco lontano dal letto. Qualche scintilla e il fuoco che ha praticamente subito interessato il materasso che ha iniziato a bruciare. Il rogo ha intrappolato e ha avvolto Maria Teresa: l'anziana si è svegliata e ha cercato di spegnere le fiamme. I primi tentativi sono andati a vuoto e così si è recata in cucina per un disperato tentativo al lavello. Ma ormai era troppo tardi

Nel frattempo sul posto si è portata anche la polizia scientifica per effettuare i rilievi e ricostruire l'esatta dinamica, mentre anche alcuni parenti hanno raggiunto l'abitazione di Villazzano. Al piano superiore della palazzina, come anticipato, abita la badante. A separarle un giro scale e una porta che ha impedito di far capire quanto stava accadendo. Quando la donna si è accorta delle fiamme, purtroppo, era già troppo tardi.

 

Un enorme impegno della macchina dei soccorsi, i rilievi e le operazioni per ricostruire quanto avvenuto si sono protratte fino a tarda notte tra venerdì 24 e sabato 25 gennaio. Un intervento che si è concluso intorno alle 2 quando i parenti e la badante sono stati accompagnati in questura per le formalità del caso. Una mattina particolarmente triste a Villazzano, un grandissimo dolore e cordoglio ha colpito l'intera comunità.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 20:05

Ci sono 46 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 94 positivi a fronte dell'analisi di 846 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,1%

20 ottobre - 17:58

La Provincia di Bolzano ha comunicato nuove limitazioni per frenare la diffusione del virus. In una giornata segnata dal record di positivi (ben 209), Kompatscher ha annunciato che le scuole superiori dovranno fare almeno un 30% della didattica a distanza. Sport e grandi eventi, con la cancellazione dei mercatini di Natale, gli altri ambiti maggiormente interessati

20 ottobre - 18:46

Sono 15 i milioni che saranno investiti nella realizzazione del nuovo collegamento funiviario che, in soli 7 minuti, percorrerà un tracciato di 3.8 chilometri per un dislivello di 644 metri. L'impianto collegherà l'abitato di San Cipriano con Malga Frommer, posta tra le piste da sci del comprensorio di Carezza. Intanto, però, si continua a scavare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato