Contenuto sponsorizzato

Inciampa mentre sta correndo e sbatte la testa. Un uomo 41enne elitrasportato all'ospedale

Un 41enne è stato protagonista attorno a mezzogiorno di una caduta in località Campel, sul Monte Calisio. Stava correndo assieme alla compagna quando è inciampato e ha battuto violentemente la testa al suolo. Allertati i soccorsi, l'uomo è stato elitrasportato all'ospedale Santa Chiara

Pubblicato il - 28 novembre 2020 - 16:40

TRENTO. Intervento dell'elicottero di soccorso attorno a mezzogiorno di sabato 28 novembre. Un uomo di 41 anni, residente a Gardolo, è caduto mentre percorreva correndo un sentiero nella zona del Campel, sul Monte Calisio. Nella caduta, ha sbattuto violentemente la testa al suolo. 

 

Immediato l'intervento dei soccorsi, giunti su chiamata della compagna, anch'essa sul luogo. La violenza dell'impatto ha infatti preoccupato non poco la donna, che dopo aver offerto la prima assistenza all'uomo ha lasciato che se ne prendessero cura i rianimatori giunti con l'elisoccorso. Il peggioramento delle condizioni dell'uomo, cosciente ma confuso, ha quindi consigliato il trasporto in ospedale.

 

Dopo il primo intervento a terra, il ferito è stata caricato con il verricello e elitrasportato all'ospedale Santa Chiara di Trento. Secondo le prime informazioni, non dovrebbe aver riportato alcuna ferita grave.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 gennaio - 19:33

Sono 256 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 41 pazienti sono in terapia intensiva e 40 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 3 decessi. Sono 13 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

25 gennaio - 19:13

Il tribunale accoglie il ricorso della Filcams, Bassetti e Delai. "I diritti valgono per tutti i lavoratori, anche quelli più deboli. La Provincia, come ente appaltante, avrebbe dovuto pretenderlo: atteggiamento grave e inadeguato di piazza Dante"

25 gennaio - 17:12

E' uno dei ponti più importanti che ci sono al confine tra Lombardia e Trentino. Siamo tra Lodrone e Bagolino e da anni il consigliere Marini chiede risposte alla Pat: ''L’unica realtà tangibile è che il ponte nuovo, ultimato nel 2017 al prezzo di alcuni milioni di euro pubblici, non è mai stato aperto, mentre quello del 1906 che tiene in piedi praticamente tutto il traffico abbisogna di interventi urgenti perché ormai cade a pezzi''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato