Contenuto sponsorizzato

Incontra l'ex al minimarket e l'aggredisce devastando il locale, momenti di paura a Trento

L'allerta è scattata intorno alle 21.30 di sabato 18 luglio in zona di piazza Santa Maria Maggiore. Il litigio sarebbe riconducibile a motivi di gelosia e vecchie ruggini. Immediato e tempestivo l'intervento di carabinieri e polizia. Una ragazza trasportata all'ospedale Santa Chiara di Trento

Pubblicato il - 18 July 2020 - 22:38

TRENTO. Una violenta lite, una donna trasportata in ospedale e un locale messo a soqquadro. Questo il bilancio di alcuni minuti di follia che si sono consumati in pieno centro storico a Trento.

 

L'allerta è scattata intorno alle 21.30 di sabato 18 luglio in zona di piazza Santa Maria Maggiore. Secondo le prime ricostruzioni, il litigio sarebbe riconducibile a motivi di gelosia e vecchie ruggini.

Secondo le prime ricostruzioni, due ragazze di origini tunisine sono entrate all'interno del mini market, gestito da pakistani, situato all'angolo tra via Orfane e vicolo Colico.

 

La situazione è degenerata quando sono arrivati quattro ragazzi connazionali delle due ragazze. A quel punto tra i due ex è salita la tensione. Qualche parola di troppo e qualche spintono.

 

Dalle parole si è passati poi ai fatti e l'uomo, già noto alle forze dell'ordine, sarebbe andato in escandescenza. La giovane sarebbe stata aggredita e malmenata. A farne le spese anche l'esercizio con oggetti che sono volati ovunque all'interno e all'esterno del locale.

I titolari dell'esercizio commerciali e alcuni passanti hanno così lanciato l'allarme e nel giro di pochi minuti sono arrivati carabinieri e polizia.

 

Alla vista delle sirene l'uomo ha cercato di darsi alla fuga ma agenti e militari hanno avviato un inseguimento e in pochi metri l'hanno bloccato e fermato.

 

Nel frattempo altre unità delle forze dell'ordine hanno isolato e messo in sicurezza l'area, mentre il personale sanitario ha prestato le cure del caso alla ragazza.

Dopo le prime medicazioni, la ferita è stata trasportata all'ospedale Santa Chiara di Trento e l'aggressore è stato accompagnato in caserma per le procedure di rito.

 

Le forze dell'ordine cercano inoltre di ricostruire la vicenda attraverso la raccolta delle testimonianze dei presenti.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
13 giugno - 20:30
Trovati 11 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 44 guarigioni. Sono 248 i casi attivi sul territorio provinciale
Cronaca
13 giugno - 20:04
Dopo una ricostruzione della disciplina vigente, la Pat riconduce la regola per le zone bianche al Dpcm secondo il quale il coefficiente [...]
Cronaca
13 giugno - 19:43
L'allerta è scattata all'altezza di Vadena lungo l'Autostrada del Brennero. Tempestivo l'arrivo dei vigili del fuoco di Egna ma l'auto è finita [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato