Contenuto sponsorizzato

Intervengono per sedare una lite al bar fra due uomini: arrestato un ricercato, riconosciuto grazie alla foto segnaletica

Il 22enne residente in Italia aveva accumulato una serie notevole di precedenti per falso, resistenza e violenza a pubblico ufficiale ma era anche ricercato nel suo Paese per furto e guida senza patente

Pubblicato il - 06 agosto 2020 - 16:59

NEGRAR DI VALPOLICELLA (VR). Da oltre un anno si era stabilito in provincia di Verona dove era riuscito a mettere insieme una serie notevole di precedenti che vanno da falso alla resistenza e violenza a pubblico ufficiale, eppure da quando il suo Paese aveva emesso un mandato di cattura il 22enne rumeno era sparito dalla circolazione.

 

Le autorità di Bucarest infatti lo stavano cercando per i reati di furto e guida senza patente così, sapendo che il giovane era stato residente nel comune di Negrar di Valpolicella, i carabinieri della zona tenevano una sua foto sul cruscotto di ogni auto, nella speranza di rintracciarlo.

 

Effettivamente il cittadino rumeno era ancora in zona, benché si fosse guardato bene dal farsi trovare al proprio domicilio. La svolta è arrivata alcuni giorni fa, rientrando da una normale operazione di controllo, i militari sono intervenuti per sedare una lite fra due stranieri, all’esterno di un bar. Grazie alla foto segnaletica i carabinieri hanno subito riconosciuto il ricercato.

 

L’uomo è stato fermato e dichiarato in arresto. Inoltre, dopo aver avuto la certezza, comparando le impronte digitali, che si trattava davvero del ricercato in questione il 22enne è stato accompagnato nel carcere di Verona Montorio. Ora anche le autorità della Romania saranno avvisate della cattura.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 settembre - 11:49

Ieri altri due istituti superiori con positivi e anche un bimbo di un asilo. I contagi nelle ultime 24 ore sono 25 e quasi 1600 le persone che in Alto Adige si trovano in isolamento domiciliare 

28 settembre - 11:15

E' successo nelle prime ore di questa mattina, sulla strada statale 237. Sul posto si sono portati i vigili del fuoco di Tione, la polizia delle Giudicarie e la forestale. Per la donna tanta paura ma fortunatamente nessuna ferita grave. L'auto ha subito gravi danni  

27 settembre - 20:29

Mentre il presidente della Regione Kompatscher lavora per portare la concessione dell'autostrada nelle mani solo degli enti pubblici, da parte della giunta provinciale trentina la sensazione è che si stia remando in direzione contraria. L'ex presidente Ugo Rossi: "Fugatti ostacola la comunanza di visione tra le province. Vuole fare gli interessi dei veneti. Così rischiamo di andare alla gara"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato