Contenuto sponsorizzato

L'incidente tra i tre autoarticolati è spaventoso ma i camionisti escono miracolosamente quasi illesi. In azione oltre cento soccorritori e un drone

Un incidente spaventoso lungo l'arteria autostradale, un impatto violentissimo tra tre mezzi pesanti, tanto che poi un autoarticolato è finito contro il guardrail e si è girato in testa-coda con la motrice. Fortunatamente inoltre nessun altro veicolo in transito lungo l'A22 è rimasto coinvolto nell'incidente, che avrebbe potuto assumere proporzioni davvero drammatiche

Di L.A. - 11 giugno 2020 - 20:13

BESENELLO. Sono miracolosamente usciti praticamente illesi i conducenti dei tre autoarticolati che si sono scontrati e incastrati in A22 all'altezza dei centri abitati di Besenello e Calliano. Oltre un centinaio le unità in campo, così come un drone per sorvolare l'area e effettuare ulteriori rilievi dell'incidente (Qui foto e articolo).

 

Un incidente spaventoso lungo l'arteria autostradale, un impatto violentissimo tra tre mezzi pesanti, tanto che poi un autoarticolato è finito contro il guardrail e si è girato in testa-coda con la motrice. Fortunatamente inoltre nessun altro veicolo in transito lungo l'A22 è rimasto coinvolto nell'incidente, che avrebbe potuto assumere proporzioni davvero drammatiche.

 

"E' stato un intervento particolarmente complesso e lungo. La fine emergenza è arrivata dopo 4 ore dalla chiamata della centrale operativa - spiega Gabriele Boratti, comandante dei vigili del fuoco di Nomi - mentre c'è voluto ancora molto tempo per rimuovere completamente i mezzi che ostruivano totalmente la corsia di marcia. Inoltre avevano perso tantissimo gasolio in quanto i serbatoi sono usciti fortemente danneggiati nell'impatto". E' probabile che nel corso della notte tra giovedì 11 e venerdì 12 giugno la società autostradale provvederà a sostituire l'asfalto per circa 100 metri per garantire la massima sicurezza agli automobilisti.

 

Secondo le prime ricostruzioni, si tratta di un tamponamento. I due mezzi pesanti si sono toccati e quindi un terzo autoarticolato non è riuscito a frenare la corsa per finire incastrato. Tempestiva la reazione della macchina dei soccorsi, oltre un centinaio le unità in campo per gestire l'emergenza. "Noi siamo entrati dalle porte a lato dell'autostrada - aggiunge Boratti - quelle posizionate lungo la strada provinciale 90 mentre i permanenti sono a arrivati da Trento e dal distaccamento di Rovereto, quindi si sono portati sul posto dell'incidente i tecnici dell'A22. Veloce anche l'arrivo delle ambulanze". 

 

In azione anche la polizia stradale che si è occupata di effettuare i rilievi, ricostruire la dinamica e gestire il traffico. Oltre alle testimonianze, le forze dell'ordine hanno effettuato i rilievi dall'alto mediante l'utilizzo di un drone per cercare di chiarire definitivamente quanto accaduto. Sono state allertate tre autogrù, una dei permanenti di Trento e due del soccorso stradale per districare e rimuovere i mezzi.

 

Da Trento si è levato in volo anche l'elicottero per raggiungere il luogo dell'incidente e nel giro di pochi minuti è atterrato in autostrada con l'equipe medica. L'area è stata isolata e messa in sicurezza, mentre i pompieri sono intervenuti per liberare con le pinze idrauliche il conducente di un mezzo pesante rimasto incastrato nell'abitacolo.

 

Due conducenti di 62 e 42 anni sono stati curati sul posto mentre un 41enne è stato accompagnato in ambulanza all'ospedale per accertamenti e approfondimenti. Le condizioni sanitarie non dovrebbero essere gravi e per fortuna nessun altro veicolo è stato coinvolto nella carambola. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 ottobre - 11:06

Gian Marco Prampolini, presidente Leal, e Natascia Pecorari, presidente di Salviamo gli Orsi della Luna, hanno fatto la richiesta agli atti e ottenuto il report della visita dei carabinieri di Costa dentro il Casteller: ''Stanno facendo vivere ai tre orsi un vero calvario. Temiamo per la loro vita e attendiamo fiduciosi che il Ministro Costa, che prima di noi ha ricevuto la relazione del sopralluogo dei Cites, faccia la sua parte e prenda provvedimenti previsti dalla legge''

01 ottobre - 12:26
Il conducente della vettura si è accorto di un po' di fumo uscire dalla parte anteriore del mezzo all'altezza di passo Cereda. In azione la macchina dei soccorsi
01 ottobre - 11:42

Il bollettino sulla situazione Coronavirus in Alto Adige segna nelle ultime 24 ore un incremento di 29 nuovi casi su 1734 tamponi. Sale a 3568 il numero di contagi da inizio epidemia, mentre quello dei decessi è fermo da tempo a 292. Dopo i 4 studenti infetti comunicati ieri dalla Provincia, le persone in isolamento e quarantena salgono a 1640

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato