Contenuto sponsorizzato

Lupo investito da un'ambulanza della Croce Rossa sulla statale tra Rovereto e Serravalle: è il terzo in venti giorni in Trentino

Purtroppo sono sempre più frequenti le uccisioni di questi animali in Trentino. Questa volta, però, almeno chi lo ha investito ha allertato i carabinieri. L'esemplare, spiega la Pat, ''potrebbe essere il maschio Alpha del Carega'' ma anche no

Di L.P. - 25 November 2020 - 12:24

ROVERETO. Ancora un lupo abbattuto e questa volta è stata un'ambulanza a ucciderlo dopo averlo investito sulla statale 12 tra Marco di Rovereto e Serravalle all'Adige. Si tratta del quinto lupo che viene rinvenuto morto in provincia quest’anno a causa di investimenti, e del terzo nel corso degli ultimi venti giorni.

 

Statistiche preoccupanti che dimostrano da un lato come la presenza di questi animali sia sempre più solida in Trentino ma dall'altra anche che troppo spesso l'attenzione per chi guida finisce per essere un optional. Quel che è certo è che la frequentazione da parte dei lupi delle zone basse di quota sia accentuata in questo periodo dalla consistente presenza in fondovalle degli ungulati selvatici, soprattutto caprioli nella val d’Adige, che sono tra le prede del lupo.

 

E mentre nelle altre situazioni la carcassa dell'animale è stata trovata dopo l'incidente a bordo strada perché nessuno aveva denunciato l'accaduto, questa volta essendo rimasta coinvolta un'ambulanza la segnalazione è stata data dagli stessi operatori sanitari. A rimanere ucciso un lupo adulto e i primi esami condotti dal medico veterinario evidenziano che si tratta di un esemplare maschio adulto che era in buono stato di salute, di 37 chili.

 

Considerato il luogo in cui è avvenuto l’investimento, spiega la Provincia, è probabile che il lupo appartenesse al branco del Carega ''potrebbe trattarsi del maschio Alpha  - scrive la Pat - ma non si può del tutto escludere che fosse un altro maschio presente nel gruppo famigliare, né che fosse un animale solo, in dispersione''. Le analisi ulteriori, anche genetiche, che verranno condotte sulla carcassa potranno forse fornire qualche ulteriore informazione al riguardo.

 

L'investimento è avvenuto verso le 2 di notte quando un’ambulanza della Croce Rossa diretta verso sud ha impattato contro l’animale che è morto sul colpo. Gli operatori della Croce Rossa hanno avvisato una pattuglia dei carabinieri presente in zona, la quale ha allertato il servizio di Reperibilità forestale e faunistica della Provincia; l’animale è stato recuperato dal personale della Stazione Forestale di Ala e consegnato al veterinario incaricato, per le verifiche del caso.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Società
24 ottobre - 09:54
Sono circa 14 mila gli addetti necessari a questo settore tra strutture ricettive e della ristorazione. Gianni Battaiola (presidente di Asat): [...]
Cronaca
24 ottobre - 09:05
Dopo alcune segnalazioni dei cittadini gli agenti della polizia di Bressanone sono intervenuti e i tre, alla vista della 'Pantera' hanno tentato di [...]
Cronaca
24 ottobre - 06:01
Gli Ordini dei medici e delle professioni infermieristiche lamentano, con preoccupazione, una certa lentezza nell'applicare le disposizioni di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato