Contenuto sponsorizzato

Madre e tre figli decidono un fuori pista e rimangono bloccati in un bosco, portati in salvo dagli agenti di polizia

 Gli agenti che stanno svolgendo il servizio di soccorso in montagna  sono riusciti, anche con l’ausilio della sirena, utilizzata per farsi sentire dai quattro, ad individuare il luogo dove la famiglia si trovava

Pubblicato il - 06 marzo 2020 - 19:27

CAVALESE. Sono stati momenti di paura quelli vissuti sul Cermis da una famiglia con madre e tre figli nei giorni scorsi quando, dopo aver deciso di fare un fuori pista si sono addentrati in un bosco perdendo l'orientamento e rimanendo bloccati in un avvallo.

 

Temendo l’arrivo della sera, la madre ha deciso di chiamare una sua amica, la quale, a sua volta, ha contattato gli agenti in servizio di sicurezza e soccorso in montagna di Cavalese. Gli agenti, non conoscendo, esattamente, il luogo dove erano fermi, con non poca difficoltà, e anche con l’ausilio della sirena, utilizzata per farsi sentire dai quattro, sono riusciti ad individuare il luogo dove la famiglia era in attesa dei soccorsi.

 

Considerata la zona e le oggettive difficoltà di recupero, gli agenti hanno calato delle corde ancorate a degli alberi e, con particolare perizia, singolarmente sono riusciti a recuperare gli improvvidi sciatori.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 04:01

In queste ore i vertici dell'Ordine dei medici sono scesi in campo per evidenziare preoccupazioni, riportare perplessità e criticità del sistema, ma anche proposte per migliorare la situazione in questa fase delicata della seconda ondata di Covid-19. Un settore attenzionato è quello delle Rsa

28 ottobre - 09:32

L’appello del ministro per gli Affari regionali e le Autonomie: “Si mettano da parte le eventuali divergenze e si collabori al massimo. La difesa della salute e la protezione della vita per tutelare anche l’economia deve rimanere il nostro punto fermo”

27 ottobre - 19:18

Da oltre 40 anni, ogni mattina, il Panificio Vivori di Volano porta a casa dei suoi clienti il pane appena sfornato per far vivere il piacere di una buona colazione salutare. Una tradizione che si rinnova nei giorni della pandemia. La panettiera Alessia Vivori: "Vogliamo offrire un servizio in più per tutte quelle persone affannate dagli impegni quotidiani, affinché riescano anche loro a godersi a casa loro la gioia del buon pane"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato