Contenuto sponsorizzato

Omicidio Agitu, Adams Suleiman è stato portato in carcere a Trento. Due mesi fa era tornato a lavorare nell'azienda agricola

L'uomo, un ghanese di 32 ha confessato il delitto nella notte. I motivi sono di tipo economico. Le indagini della Procura vertono anche sui risvolti sessuali del delitto

Pubblicato il - 30 December 2020 - 16:26

TRENTO. E' stato portato in carcere a Trento il 32enne ghanese Adams Suleiman dopo aver confessato il terribile omicidio di Agitu Idea Gudeta.

 

L'uomo è stato trovato nella tarda serata di mercoledì all'interno della stalla assieme alle capre che da circa due mesi seguiva. L'omicidio di Agitu, secondo quando ricostruito dalle forze dell'ordine, è avvenuto tra le 8 e le 9 di mattina.

 

Successivamente il 32enne si è cambiato i vestiti sporchi di sangue e non si è più mosso dalla stalla fino a quando sono arrivati i carabinieri. L'uomo, portato in caserma a Borgo Valsugana, ha poi confessato l'omicidio, e di aver trovato il martello usato per colpire la donna accanto ad un termosifone. C'è stato anche un tentativo di violenza sessuale. I carabinieri parlano di "atti di libidine". 

 

Agitu è stata colpita diverse volte ma sono state le gravi ferite alla testa a rivelarsi poi mortali. 

 

I carabinieri da ieri sera hanno portato avanti le indagini che hanno permesso di ricostruire quello che è successo. Dalle testimonianze acquisite, però, ascoltando la popolazione del posto, non sono emersi elementi che potessero in qualche modo far pensare a dissidi talmente profondi che si potessero tradurre in un omicidio.

 

Adams Suleiman aveva già lavorato in passato in passato con Agitu. Era stata proprio lei a richiamarlo due mesi fa per aiutarla con l'azienda agricola.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 January - 15:08

Per il deputato forzista viene a crearsi anche una concorrenza sleale con gli altri territori: “Lo trovo assurdo soprattutto per i territori bellunesi confinanti con l’Alto Adige che da sempre vivono questa concorrenza sleale e che adesso avvertono con maggiore forza differenze quanto mai anacronistiche e impossibili da digerire" 

22 January - 12:27

A Stoccolma è nato Cederhus, il progetto che prevede la realizzazione della più grande struttura in legno al mondo. Un progetto che trova sostegno nell’azienda altoatesina Rothoblaas, specializzata nella produzione di viti, piastre, angolari e nastri sigillanti destinati proprio per questo genere di strutture. "Il nostro obiettivo è sostituire gli edifici in cemento con quelli in legno"

24 January - 12:13

Al gestore del bar la sanzione di 400 euro perché ha violato le disposizioni che impongono di non poter ricevere alcun cliente dopo le ore 18 all’interno del locale.  I controlli messi in campo da una task force interforze, voluta dal Questore di Trento, composta da agenti della Polizia di Stato, della Polizia Locale di Trento e della Guardia di Finanza che ha passato al setaccio i locali pubblici della città

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato