Contenuto sponsorizzato

Patenti di guida in scadenza, c'è una nuova proroga. Ecco cosa succede

Per quanto riguarda l’attività della Commissione medica locale per le patenti di guida di Trento gli appuntamenti già fissati dalla segreteria della Commissione medica dopo il 19 giugno sono confermati; quelli precedenti devono essere riprenotati dall’interessato 

Pubblicato il - 14 agosto 2020 - 17:21

TRENTO. Sono state decise nuove proroghe per le patenti di guida in scadenza, secondo quando stabilito dalla circolare del Ministero dell’Interno del 3 agosto 2020. Le patenti scadute tra il 31 gennaio e il 31 maggio 2020 sono prorogate fino al 31 dicembre 2020, quelle scadute o in scadenza tra il 1° giugno e 31 agosto 2020 sono prorogate per sette mesi successivi alla scadenza indicata sulla patente, mentre quelle in scadenza tra il 1°settembre e il 31 dicembre 2020 sono prorogate fino al 31 dicembre 2020.

 

Per quanto riguarda l’attività della Commissione medica locale per le patenti di guida di Trento gli appuntamenti già fissati dalla segreteria della Commissione medica dopo il 19 giugno sono confermati; quelli precedenti devono essere riprenotati dall’interessato chiamando la segreteria allo 0461 904635 (mercoledì 8.30-12/13-15.30, venerdì 8.30-12) oppure inviando una mail a medicinalegale.commissionepatenti@apss.tn.it

 

Nel caso in cui l’appuntamento per la visita medica venga fissato o riprogrammato dopo la scadenza della patente di guida si può chiedere (solo in modalità online) al Servizio della motorizzazione civile di Trento il rilascio del permesso provvisorio per poter continuare a guidare fino al giorno fissato per la visita medica in Commissione. Il rilascio può essere chiesto, sempre in modalità online, anche tramite le autoscuole o gli studi di consulenza automobilistica.

 

I permessi provvisori di guida rilasciati dalla Motorizzazione civile con scadenza dal 31 gennaio al 31 luglio conservano la loro validità per 90 giorni dalla cessazione dello stato di emergenza. Gli attestati rilasciati ai conducenti di patenti di guida di categoria superiore (Gruppo 2) in scadenza tra il 31 gennaio ed il 31 luglio 2020 conservano la loro validità per 90 giorni dalla cessazione dello stato di emergenza.

 

Il giorno dell’appuntamento è necessario presentarsi in Commissione medica – regolarmente muniti di mascherina chirurgica – con un minimo di anticipo (ma non più di 10 minuti) e con la seguente documentazione:

  • scheda di Triage Covid compilata e firmata (disponibile sul sito Apss a questo link https://bit.ly/2UyQTJQ)
  • copia del documento di identità e copia della patente di guida (se in possesso)
  • fotografia in formato tessera
  • originale del versamento per la visita medica da effettuarsi presso qualsiasi cassa di Apss (anche nei giorni precedenti la visita) o con pagamento on-line PagoPa dal sito di Apss (https://bit.ly/2YCOi2T)
  • originale del/i pagamento/i dei diritti dovuti al Ministero delle infrastrutture da effettuarsi presso gli Uffici Postali o le Tabaccherie/Ricevitorie abilitate nei giorni precedenti la visita medica
  • copia della documentazione sanitaria richiesta, come specificato nella lettera di convocazione a visita medica
  • autocertificazione della situazione sanitaria in originale, regolarmente compilata e firmata
  • certificato anamnestico del medico di base nei casi in cui è previsto (conseguimento di ogni tipo di patente, persone over 80 anni e rinnovo patenti Gruppo 2).

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 settembre - 23:37

A livello provinciale l'affluenza alle urne si attesta a circa il 50% degli aventi diritto. Urne aperte anche lunedì 21 settembre dalle 7 alle 15 per rinnovare i consigli comunali e indicare "Sì" o "No" al referendum

20 settembre - 20:58
L'allerta è scattata intorno alle 18 di questa sera, domenica 20 settembre, quando è stato trovato un pezzo di un cadavere. A lanciare l'allarme un pescatore che ha notato una sagoma affiorare dall'acqua. Avviate le indagini da parte della scientifica e dei carabinieri. In azione anche i vigili del fuoco
20 settembre - 20:29

Sono 13 le persone che ricorrono alle cure del sistema sanitario, nessun paziente si trova in terapia intensiva ma 5 cittadini sono in alta intensità. Sono 5.318 i guariti da inizio emergenza e 568 gli attuali positivi. Nel rapporto odierno, domenica 20 settembre, si specifica che 20 sono sintomatici, compreso 1 minorenne, e 8 casi sono ascrivibili ai focolai scoppiati negli ultimi giorni sul territorio provinciale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato