Contenuto sponsorizzato

Per smontare volante e cruscotto bastano pochi minuti, torna a colpire la banda delle Bmw

Questa potrebbe essere almeno la quarta automobile presa di mira, nell’Alto Garda è tornata in azione la “banda delle Bmw”. L’appello della vittima: “Fate attenzione, se qualcuno ha visto qualcosa di sospetto contattate le autorità. La mia auto non è la prima che colpiscono”

Di T.G. - 28 novembre 2020 - 15:58

RIVA DEL GARDA. L’ultimo episodio risale allo scorso 27 novembre, solo pochi giorni fa nella zona dell’Alto Garda è tornata in azione la “banda delle Bmw”, un gruppo di malviventi molto esperti che si sono specializzati nel furto (e la successiva ricettazione) delle parti più costose delle automobili.

 

I ladri in questione infatti, prendono di mira soprattutto le Bmw, preferendo i modelli più accessoriati, a sparire però non è l’intera auto ma il volante e parte del cruscotto, se capita anche il navigatore. L’ultimo furto è avvenuto all’altezza di viale Trento, a Riva del Garda, stando a quanto riferito dalla vittima il colpo potrebbe essere stato effettuato tra le 15e30 e le 18e30, praticamente in Centro. Nelle ultime settimane altri tre mezzi sarebbero stati colpiti. 

 


 

Il fondato sospetto è che possa trattarsi della stessa banda che già colpito in Trentino lo scorso anno, proprio a Riva del Garda ma anche nel Comune di Vallelaghi. Il modus operandi è sempre lo stesso: se non può procedere in altro modo i malviventi sfondano un finestrino, aprono la vettura, e in poco tempo l’interno dell’abitacolo viene svuotato dei pezzi più importanti e meglio rivendibili. Bastano meno di 10 minuti per effettuare un furto, circostanza quest’ultima che consente alla banda di colpire anche in pieno centro e in zone frequentate della città.

 

In questo caso la vittima, il proprietario di una Bmw, ha rivolto un appello sui social per cercare di individuare i responsabili: “Se qualcuno ha visto qualcosa di sospetto contattate le autorità. Per favore fate girare parlatene e condividete prima che succeda ad altri. La mia auto non è la prima che colpiscono, questa gente dev’essere fermata, fate attenzione”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 gennaio - 19:43

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi di cui 6 in ospedale

16 gennaio - 17:59

Fugatti esulta: “Grazie ad un Rt sotto l’1 il Trentino rimane in zona gialla”, ma in conferenza stampa deve spiegare. Nel monitoraggio settimanale dell’Iss l’Rt del Trentino è indicato all’1.01. Nel frattempo Luca Zaia, nonostante un Rt di 0.96, ha chiesto e ottenuto di finire in zona arancione

16 gennaio - 18:29

Nella consueta conferenza sulla situazione Coronavirus in provincia di Trento, il direttore generale dell'Apss Pier Paolo Benetollo ha ribadito l'importanza di sottoporsi all'isolamento in caso di contatto con un positivo. "Il tampone è un utile strumento ma non in questo caso"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato