Contenuto sponsorizzato

Pretende di consumare alcolici al bar dopo le 18 e minaccia la titolare, poi aggredisce anche i carabinieri

Il bar chiude alle 18 ma lui vuole ancora da bere, dopo le minacce alla barista scatta anche l’aggressione contro i carabinieri intervenuti sul posto

Pubblicato il - 10 November 2020 - 15:59

VERONA. Resistenza e violenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, danneggiamento e minacce sono questi i capi d’imputazione a carico di un 43enne di origine serba arrestato la scorsa serata, 9 novembre, nella zona di San Bonifacio, in Provincia di Verona.

 

Il 43enne infatti, si era presentato in quello che viene definito “un evidente stato di ebbrezza alcolica” alle porte di un bar pretendendo di essere servito. Come se non bastasse erano già scattate le 18 e il locale stava chiudendo come previsto dalle nuove regole anti-contagio.

 

Per via delle insistenze dell’uomo è nato un diverbio con la titolare dell’esercizio commerciale, la quale dopo essersi tassativamente rifiutata di assecondare le richieste del 43enne ha chiesto l’intervento dei carabinieri.

 

I militari si sono precipitati sul posto ma dopo aver chiesto di esibire dei documenti si sono dovuti difendere da una vera e propria aggressione: il 43enne per nulla intimorito dalla presenza dei carabinieri, si è scagliato contro di loro colpendoli con calci e pugni. Solo a fatica i militari sono riusciti a bloccarlo.

 

Questa mattina l’uomo è comparso davanti al giudice, in attesa del processo è stato disposto l’obbligo di firma tre volte a settimana.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 January - 17:12

E' uno dei ponti più importanti che ci sono al confine tra Lombardia e Trentino. Siamo tra Lodrone e Bagolino e da anni il consigliere Marini chiede risposte alla Pat: ''L’unica realtà tangibile è che il ponte nuovo, ultimato nel 2017 al prezzo di alcuni milioni di euro pubblici, non è mai stato aperto, mentre quello del 1906 che tiene in piedi praticamente tutto il traffico abbisogna di interventi urgenti perché ormai cade a pezzi''

25 January - 13:34

Una questione che prosegue da ormai diversi anni. Mentre la Provincia di Trento è riuscita a portare avanti l'apertura della strada fino al confine con il Veneto, arrivando a circa 3 chilometri dal rifugio, dall'altro la Provincia di Vicenza, non ha provveduto a fare l'intervento per i chilometri di sua competenza

25 January - 10:28

Nel corso della Giornata della memoria verranno consegnate le medaglie d'onore ai cittadini italiani, militari e civili, che durante il secondo conflitto mondiale hanno dovuto subire la deportazione e l'internamento nei campi nazisti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato