Contenuto sponsorizzato

Prova a rubare una radiosveglia da 30 euro ma viene scoperto, bloccato e arrestato dai carabinieri

Il maldestro tentativo di furto è avvenuto ieri pomeriggio in via Brennero. L'uomo, un 32enne pakistano, è stato notato dai vigilanti

Pubblicato il - 04 agosto 2020 - 12:54

TRENTO. Arrestato per aver tentato di rubare una radiosveglia del valore di 30 euro. Era ben misero il bottino cui aspirava un 32enne pakistano che ieri, nel tardo pomeriggio, è stato protagonista di momenti di tensione quando è stato individuato dalla vigilanza del locale nel quale si stava aggirando con aria furtiva. 

 

L’uomo - residente ad Aldeno - dopo essere entrato in un noto centro commerciale di via Brennero, a Trento Nord, che vende elettrodomestici e apparecchiature elettroniche, per il modo in cui si muoveva guardingo tra gli scaffali ha attirato in breve l’attenzione degli addetti alla vigilanza, che hanno contattato subito il 112, chiedendo l’intervento di una pattuglia.

 

Quando gli addetti si sono avvicinati all'uomo, questi li ha spintonati, nel tentativo di guadagnare la fuga e impossessarsi della radiosveglia - del valore di circa 30 euro - che poco prima aveva nascosto sotto gli indumenti. Nel frattempo, però, sono sopraggiunti i carabinieri con l’equipaggio della sezione radiomobile di Trento, impegnato nel quotidiano servizio di prevenzione dei reati, che hanno intercettato, immobilizzato e arrestato l'uomo.

 

Al termine degli accertamenti, la refurtiva è stata restituita alla proprietà e l’arrestato sottoposto alla detenzione domiciliare nella propria abitazione, in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 novembre - 11:08

Per la giornata contro la violenza sulle donne pubblichiamo la lettera di Erika Perraro, sorella di Eleonora brutalmente uccisa tra il 4 e il 5 settembre 2019 a Nago. Una lettera dura che chiede un cambio di passo e di approccio al problema della violenza sulle donne. Perché i convegni e le promesse dei politici (che ogni 25 novembre si assomigliano ciclicamente) sono importanti ma la realtà vuole risposte diverse, rapide ed efficaci perché per troppe donne il tempo da perdere, purtroppo, è già finito

25 novembre - 13:01

Sono giorni di grande suspance e fermento per gli chef che aspettano l'uscita delle guide. Nelle scorse ore Brunel e Ghezzi, due amici de Il Dolomiti, premiati con le forchette dal Gambero rosso 

25 novembre - 12:24

Purtroppo sono sempre più frequenti le uccisioni di questi animali in Trentino. Questa volta, però, almeno chi lo ha investito ha allertato i carabinieri. L'esemplare, spiega la Pat, ''potrebbe essere il maschio Alpha del Carega'' ma anche no

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato