Contenuto sponsorizzato

Su di lui pende un mandato d’arresto europeo ma se ne andava tranquillamente in giro per Bolzano

Nonostante fosse gravato da un mandato d’arresto europeo il 44enne aveva trovato casa a Bolzano, dove se ne andava in giro tranquillamente. Almeno fino a quando non è incappato nei controlli dei carabinieri

Pubblicato il - 01 settembre 2020 - 09:49

BOLZANO. Come ogni fine settimana i carabinieri della compagnia di Bolzano erano impegnati nei controlli su persone, veicoli ed esercizi commerciali, sia per verificare il rispetto delle norme “anti-contagio” che per prevenire eventuali reati.

 

Operazioni di routine che questa volta hanno portato anche a un arresto. Durante uno di questi controlli infatti, i militari hanno fermato un cittadino moldavo di 44 anni, domiciliato a Bolzano. L’uomo se ne andava come se niente fosse in giro per la città.

 

Peccato però che dopo aver controllato i suoi documenti i militari hanno scoperto che le autorità del suo Paese avevano spiccato un mandato d’arresto europeo. I reati contestati vanno dalla guida in stato d’ebrezza a una serie di condotte contro il patrimonio altrui. Tutti compiuti in Moldavia. Dopo i controlli l’uomo è stato arrestato.

 

“Tale provvedimento – spiegano i militari – rappresenta una procedura giudiziaria semplificata, per la quale un mandato emesso dall’autorità giudiziaria di uno Stato membro dell’Unione Europea, è valido in tutto il territorio dell’Ue”. In attesa del trasferimento nel paese d’origine il soggetto è stato trasferito nel carcere di Bolzano.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 novembre - 04:01

Mentre i positivi continuano a scendere, per la comunicazione ufficiale, siamo andati ad analizzare i dati completi per capire se anche i positivi agli antigenici calano. Ecco il focus su una decina di comuni con il confronto rispetto a una settimana fa. Ebbene se Pergine ha ridotto i contagiati attivi di 129 unità e Baselga di Piné è scesa, fortunatamente, sotto il 3% soglia critica per la ''zona rossa'' in molte altre realtà il totale di positivi è aumentato per un dato globale che si mostra stabile 

23 novembre - 20:20

Sono 476 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 50 in alta intensità. Sono stati trovati 93 positivi a fronte dell'analisi di 1.484 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,3%

23 novembre - 19:10

Ecco come cambiano le regole di comportamento se in casa qualcuno avverte dei sintomi legati al coronavirus. La “regola dei 21 giorni” di isolamento e le altre istruzioni, l’Apss: “Le persone asintomatiche dei servizi essenziali continueranno a lavorare con la mascherina, poi in quinta giornata faranno un tampone”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato