Contenuto sponsorizzato

Terremoto in Federcoop, si dimettono altri nove consiglieri: decade il Consiglio d'amministrazione

Questo blocco arriva dopo le dimissioni Paolo Spagni, già dirigente del dipartimento industria della Provincia, recapitate alla Federcoop ieri. Ora si apre una nuova fase elettorale, gestita direttamente dal collegio sindacale

Di L.A. - 11 febbraio 2020 - 20:28

TRENTO. Terremoto alla Federazione trentina della cooperazione, nove consiglieri hanno rassegnato le dimissioni e così il Cda è decaduto.

 

Oggi, martedì 11 febbraio, hanno alzato bandiera bianca Alberto Carli, Marina CastaldoSerenella Cipriani, Paola Dalsasso, Paolo Fellin e Italo Monfredini, Germano Preghenella, Luca RigottiRoberto Simoni

 

Questo blocco arriva dopo le dimissioni Paolo Spagni, già dirigente del dipartimento industria della Provincia, recapitate alla Federcoop ieri, lunedì 10 febbraio, insieme a una lettera particolarmente dura sulla gestione del Consiglio nella quale emerge un Cda ridotto a spettatore di scelte personalistiche. 

 

Queste dieci dimissioni, unite a quelle dei giorni scorsi di Marco Misconel, Arnaldo Dandrea Antonio Pilati (consiglieri del credito - qui articolo), portano a far decadere il consiglio. Il Cda è, infatti, composto da 23 membri, compreso la presidente. 

 

La maggioranza si è dimessa e il Consiglio d'amministrazione, eletto nel 2018 e composto da 23 membri compresa la presidente, è così crollato.

 

Una frattura che segue un lungo periodo travagliato e teso, cominciato già a inizio mandato della presidente Mattarei. 

 

Ora si apre una nuova fase elettorale, gestita direttamente dal collegio sindacale. Le operazioni sono affidate alla presidente Patrizia Gentil.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 febbraio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 febbraio - 19:06

Uno dei fattori limitanti di questa specie sono sostanzialmente le basse temperature invernali. Quest'anno però il clima è stato mite. Zanghellini: ''Negli ultimi anni l'aumento delle temperature ha anticipato il ciclo vitale di questo animale" 

18 febbraio - 15:17

E mentre la colonnina di mercurio è salita, un iceberg di 300 chilometri quadrati, paragonabile alle dimensioni di Malta, si è staccato dal ghiacciaio Pine Island. E mentre anche in Trentino si decide di investire milioni di euro su impianti anche sotto i 1.000 metri come a Bolbeno il noto climatologo spiega: ''La neve c'è oltre i 2 mila metri, mentre più in basso i paesaggi sono primaverili. Gli investimenti non dovrebbero più andare solo sullo sci''

18 febbraio - 17:27

A Trento alle 18 in piazza d'Arogno è stato organizzato un presidio promosso da Unione degli Universitari, Amnesty Trento e Arcigay del Trentino

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato