Contenuto sponsorizzato

Traffico più efficiente e semafori che segnalano le auto che infrangono il rosso. Nuovi interventi per la viabilità cittadina

Nell'ambito di un progetto europeo per l'efficientamento del traffico cittadino, il Comune di Trento ha annunciato l'installazione nell'ingresso nord della città di nuovi semafori capaci di segnalare le targhe dei trasgressori che attraversano con il rosso. L'intervento dovrebbe garantire maggiore sicurezza a pedoni e ciclisti

Pubblicato il - 13 October 2020 - 13:18

TRENTO. Nuovi semafori in arrivo per Trento con meno tolleranza per le infrazioni. Nell'ambito del progetto europeo C-Roads, il Comune del capoluogo si doterà infatti di sistemi capaci di implementare il servizio configurando e attivando dei nuovi apparati hardware periferici e realizzando un sistema per l'accertamento delle infrazioni al semaforo rosso.

 

Saranno quattro i tipi di intervento che verranno messi in campo e da realizzarsi in maniera indipendente. Essi riguarderanno gli apparati hardware periferici, il sistema di assegnazione della priorità semaforica, il sistema per l'accertamento delle infrazioni al semaforo rosso e il sistema di rilevamento delle occupazioni degli stalli a raso.

 

Cosa significherà? Innanzitutto che i semafori verranno sostituiti e aggiornati. Messi in comunicazione tra loro attraverso un sistema centrale, saranno 12 quelli installati lungo l'asse viario di ingresso alla città da nord, in via Alto Adige, via Bolzano, via Brennero e piazza Centa. 4 unità di bordo strada comunicheranno e trasmetteranno le informazioni necessarie per la messa in servizio delle funzionalità C-Its (Cooperative Intelligent Transport Systems), previste appunto dal progetto europeo. Queste informazioni serviranno sia per l'attuazione dei piani semaforici sia per offrire ai conducenti delle informazioni utili a migliorare la loro esperienza di guida.

 

Secondo il Comune, i benefici attesi riguarderanno il miglioramento della sicurezza, l'implementazione e messa a norma della fase per l'attraversamento dei non vedenti su tutti gli attraversamenti pedonali dei 12 impianti semaforici, il miglioramento della diagnostica e la riduzione dei tempi di intervento per il ripristino degli impianti semaforici in caso di guasti o malfunzionamenti. I lavori richiederanno 150 giorni naturali successivi e continui, con l'inizio previsto per il marzo 2021 per un importo pari a 261342 euro.

 

Per quanto riguarda l'accertamento delle infrazioni al semaforo rosso, il nuovo sistema consentirà il controllo automatizzato del rispetto dei semafori sull'asse viario costituito dalle vie Alto Adige, Bolzano, Brennero e Ambrosi, consentendo il rilevamento delle trasgressioni. 10 linee di arresto semaforizzate saranno così sottoposte ad un controllo al passaggio capace anche di identificare i veicoli e di avviare il procedimento sanzionatorio nei confronti dei trasgressori.

 

Grazie a delle telecamere che leggono automaticamente il numero di targa dei veicoli in transito, sarà così possibile ottenere un maggior rispetto della segnaletica verticale luminosa da parte dei veicoli, una riduzione dell'incidentalità nei pressi delle intersezioni controllate e una maggio sicurezza per le fasi di attraversamento pedonale e per il migliore impiego delle forze di polizia municipale. Il tempo e il denaro previsti per questo intervento saranno rispettivamente di 210 giorni naturali successivi e continui e di 260.100 euro. L'inizio dei lavori è previsto invece per maggio 2021.

 

Tra gli interventi annunciati anche un semaforo che colleghi il Top Center al Magnete. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 January - 19:26

Sono 332 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 46 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 4 decessi di cui 3 in ospedale

17 January - 19:26

Mentre ci sono territori che vedono confermata in toto la loro fornitura il Trentino dimezza i suoi numeri. L'assessora: ''La campagna di vaccinazioni anti Covid in Trentino va avanti come previsto, per lo meno nell’immediato''. Domani il richiamo per i primi vaccinati del 27 dicembre

17 January - 16:56

L'organizzazione è stata affidata alla Croce rossa che da oggi ha chiamato a raccolta gli oltre 1.200 soccorritori abilitati che hanno raccolto l'appello per sostenere la vaccinazione. L'appuntamento è nei locali, adeguatamente allestiti, della Circoscrizione Oltrefersina del Comune di Trento. La previsione è di terminare la prima somministrazione per domenica 7 febbraio

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato