Contenuto sponsorizzato

Tragedia in volo, muore il trentino Alessandro Tovazzi: ultimo a lanciarsi dall'areo che poi si è schiantato e ha preso fuoco

La tragedia è avvenuta nei cieli del cremonese questa mattina. Dalle prime ricostruzioni si sarebbe verificato un incidente in volo: il paracadutista avrebbe sbattuto sull'ala per poi precipitare

Pubblicato il - 20 settembre 2020 - 16:32

CREMONA. Era l'ultimo dei paracadutisti che doveva lanciarsi da quell'aereo che poi è precipitato schiantandosi al suolo per poi incendiarsi. E da quanto stanno ricostruendo gli inquirenti potrebbe essere proprio l'impatto tra lui e l'ala dell'areo ad averlo sbilanciato per poi farlo precipitare.

 

Alessandro Tovazzi, 41enne di Arco, grande amante degli sport estremi, è morto questa mattina in un incidente aereo nei boschi di Castelverde, nel Cremonese, dove ha perso la vita anche un altra persona, il pilota del mezzo, Stefano Grisenti 54 anni di San Secondo Parmense. La tragedia è avvenuta intorno alle 10.

 

L'aereo inizialmente sembrava precipitato per un'avaria avvenuta in volo. Successivamente, dalle ricostruzioni delle forze dell'ordine, si potrebbe essere incendiato in volo dopo che l'ultimo paracadutista, Tovazzi, appunto, dopo che si erano lanciati già altri 5 compagni di volo, al momento del lancio avrebbe sbattuto contro l'ala che si sarebbe incendiata. 

 

Il velivolo precipitato è un Pilatus PC-6 marche di identificazione T7-SKY, utilizzato per il lancio di paracadutisti dall`associazione SkyTeam di Cremona. Il volo era partito dal Migliaro e avrebbe praticamente perso un'ala in volo, incendiatasi dopo l'incidente. Il corpo del paracadutista (che pare stesse indossando la tuta alare) invece sarebbe stato trovato senza vita a una certa distanza, scrive La Provincia di Cremona. 

 

L’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (ANSV) ha avviato un’inchiesta di sicurezza sull’incidente che ha interessato l’aeromobile Pilatus PC-6 marche di identificazione T7-SKY, durante lo svolgimento di attività lancio paracadutisti. L’ANSV ha contestualmente disposto l’invio di un proprio investigatore sul sito dell’incidente per l’acquisizione delle prime evidenze utili all’indagine.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 ottobre - 19:32

Ci sono 86 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 5 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 10 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 113 positivi a fronte dell'analisi di 983 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,5%

26 ottobre - 18:58

I nuovi dati forniti dalla Provincia e dall'Azienda sanitaria dimostrano come l'allerta nelle Rsa rimane alta. Il direttore dell'Apss "Il focolaio maggiore è nella struttura di Malè" e accanto all'emergenza sanitaria c'è anche quella del personale  

26 ottobre - 17:59

Sono stati analizzati 983 tamponi, 113 i test risultati positivi e il rapporto contagi/tamponi sale a 11,5%. A fronte di un leggero aumento rispetto a ieri dei 104 casi in valore assoluto (5,7%), il dato percentuale è praticamente raddoppiato. Sono 10 le persone in più in ospedale per Covid-19

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato