Contenuto sponsorizzato

Tragedia nei boschi: trascina un tronco che si impiglia e il trattore si ribalta. Travolto, muore Giocchiano Mazzorana

L?incidente è avvenuto nel bellunese in un bosco sopra Limana. L'uomo stava lavorando e aveva legato con un verricello un tronco al suo trattore

Pubblicato il - 20 gennaio 2020 - 20:31

BELLUNO. Si chiama Gioacchino Mazzorana l'uomo di 74 anni che quest'oggi è morto in un bosco sopra Limana, nel bellunese. Un tragico incidente che ha visto l'anziano finire schiacciato dal suo trattore dopo che il mezzo si è ribaltato. Sul posto si sono recati i carabinieri che hanno tentato di ricostruire l'accaduto.

 

La dinamica racconterebbe del tentativo dell'uomo di trasportare un tronco, abbattuto all'interno di una sua proprietà boschiva, di un albero con un verricello agganciato al suo trattore. Mentre l'anziano stava trainando la pianta, questa, però, si sarebbe impigliata.

 

 

Il verricello, a quel punto, ha fatto leva sul mezzo agricolo che si è ribaltato e ha catapultato all'esterno Mazzorana. A quel punto, capovolgendosi, ha travolto l'uomo schiacciandolo. Per l'anziano non c'è stato niente da fare. Troppo gravi le ferite riportate. Sul posto sono arrivati anche i vigili del fuoco e i soccorsi. Mazzorana lascia moglie e due figli. 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 14:12

Il Governo si è preso l’impegno di erogare i primi aiuti già a novembre: “Abbiamo previsto una serie di indennizzi per coloro che saranno penalizzati dalle nuove norme”. In arrivo nuovi contributi a fondo perduto, cancellata la seconda rata Imu e confermata la cassa integrazione

25 ottobre - 17:01

Il vicepresidente della Confesercenti, Massimiliano Peterlana, descrive la situazione del comparto terziario dopo il nuovo Dpcm. "Ci aspettavamo degli interventi puntuali e circoscritti alle situazioni dove le regole non vengono rispettate, anziché un intervento a tappeto che colpisce tutti indistintamente"

25 ottobre - 17:34

La Provincia di Trento ha deliberato su proposta dell'assessora Giulia Zanotelli di formare dei cacciatori che abbattano almeno 120 cormorani all'anno. Questi animali, esponenzialmente cresciuti di numero negli ultimi decenni, si nutrono infatti di pesci anche pregiati, come la trota marmorata, danneggiando la pesca

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato