Contenuto sponsorizzato

Accoltellamento in via Brennero, 48enne condannato a 2 anni e 4 mesi: sette fendenti su gambe e schiena del rivale

La vicenda risale al 2018 ed è successa in via Brennero. Il reato di tentato omicidio è stato derubricato in lesioni gravissime, la difesa ora ha già annunciato ricorso

Pubblicato il - 01 maggio 2021 - 07:49

TRENTO. Due anni e quattro mesi, questa la condanna per lesioni gravissime per uomo di 48 anni che è finito a processo per l'accoltellamento di un 41enne.

 

La vicenda è avvenuta il 5 maggio del 2018 a Trento in via Brennero nel parcheggio del distributore Eni (QUI L'ARTICOLO).

 

Tra i due vi era stata una colluttazione e quindi è poi spuntato un coltello a serramanico. Il 48enne aveva colpito più volte alle gambe e all'addome il 41enne, le motivazioni alla base dell'aggressione sarebbero riconducibili alla sfera sentimentale.

 

L'uomo con il coltello si era poi dileguato ma i carabinieri avevano subito avviato le indagini e le forze dell'ordine erano riuscite immediatamente ad identificarlo mediante l'utilizzo delle telecamere di sicurezza. Il poco tempo il 48enne era stato bloccato.

 

Nei giorni scorsi è arrivata la condanna anche in corte d'appello. Il reato di tentato omicidio è stato derubricato in lesioni gravissime. La difesa ora ha già annunciato ricorso.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
26 novembre - 18:04
La segretaria del Pd, Lucia Maestri chiarisce che non è ancora arrivata nessuna risposta da Letta e dai vertici del partito nazionale né a lei [...]
Politica
26 novembre - 16:55
Il presidente della Provincia non si perde un appuntamento di folla. I mercatini rappresentano un'occasione irrinunciabile e allora eccolo negli [...]
Cronaca
26 novembre - 15:23
La vittima è un uomo ultra ottantenne, deceduto in ospedale dove si trovava ricoverato. Era vaccinato ma soffriva di altre patologie
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato