Contenuto sponsorizzato

Addio a Paolo Mosna, ha lottato per 50 giorni contro il Covid. Lutto negli Alpini: ''Bastava un cenno e lui era sempre pronto a dare una mano''

Lo ricorda Paolo Tamanini, capogruppo degli Alpini di Mattarello: "Una persona unica, fondamentale per il mondo del volontariato e per la nostra grande famiglia. Aiutava tutti''

Pubblicato il - 30 aprile 2021 - 07:54

TRENTO. “Bastava un cenno e lui c'era sempre. Una persona unica, davvero ne sentiremo la mancanza”. Sono queste le parole che usa Paolo Tamanini, capogruppo degli Alpini di Mattarello per ricordare Paolo Mosna, 68 anni, che nelle scorse ore, purtroppo, è scomparso dopo aver lottato per oltre 50 giorni contro il Covid.

 

Paolo era una pilastro per la comunità di Mattarello. Una persona sempre pronta ad aiutare tutti, dai modi gentili e con la voglia sempre anche di scherzare. “Lui è stato rappresentante degli Amici degli Alpini di Mattarello – ci dice in lacrime Tamanini – era uno di quelli che facevano anche più di qualche Alpino”.

 

Tra le sue passioni la cucina. “Possiamo dire che era diventato il cuoco degli alpini – continua Tamanini – si divertiva a preparare spezzatino, polenta e tanto altro. Ma era anche un punto di riferimento per tutto il volontariato della zona. Se qualcuno aveva bisogno bastava un cenno lui era pronto ad arrivare, sempre”.

 

A ricordarlo anche il Comitato Permanente Associazioni Gruppi Aps di Mattarello che in un messaggio esprimono vicinanza alla famiglia di Paolo e al "Gruppo Alpini di Mattarello".

 

L'ultimo addio a Paolo Mosna si terrà quest'oggi alla chiesa parrocchiale di Mattarello alle ore 14.30

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
03 dicembre - 05:01
Diversi i nodi da affrontare e l'apertura degli impianti in val di Non non è garantita. Le criticità legate ai costi energetici ma manca anche [...]
Politica
02 dicembre - 20:39
Dopo le rivelazioni del sindaco Finato si allungano le ombre sul progetto per il Nuovo ospedale di Cavalese. Ora Cia chiede conto del ruolo avuto [...]
Cronaca
02 dicembre - 15:54
Il Centro in via Dogana 1 ha iniziato ad accogliere le vittime di violenza dai primi anni 2000, partendo da 92 arrivando a 335 nel 2021. [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato