Contenuto sponsorizzato

Dai trasporti ai ristoranti fino agli alberghi, entra in vigore oggi il Super Green pass: ecco tutte le novità. Multe fino a 1.000 euro per chi sgarra

La nuova stretta sui non vaccinati sarà in vigore da oggi, 6 dicembre, fino al 15 gennaio: gli immunizzati (quelli quindi che hanno deciso di fare il vaccino o sono guariti dal Covid-19 entro 6 mesi) potranno quindi scaricare il certificato 'rafforzato'. Per chi non rispetta gli obblighi multe fino a 1.000 euro

Pubblicato il - 06 dicembre 2021 - 11:19

TRENTO. Via da oggi al Super Green pass: le nuove limitazioni per i non immunizzati rimarranno in vigore fino al 15 gennaio e sono molte le attività sociali che verranno in sostanza differenziate tra chi ha deciso di fare il vaccino o è guarito dal Covid-19 e i no-vax. Va innanzitutto specificato che da queste nuove regole regole sono esclusi i bambini con meno di 12 anni e le persone che, per ragioni mediche certificate, non possono sottoporsi alla vaccinazione.

 

Mentre la nuova versione dell'app VerificaC19 è stata rilasciata sui vari store, uno dei cambiamenti più importanti introdotti con il nuovo decreto è l'obbligo del Green pass base (quello che comprende anche i non immunizzati negativi al tampone e che ha validità di 48 ore per l'antigenico e 72 per il molecolare) anche per il trasporto pubblico locale, compresi quindi autobus, tram, metropolitane e treni regionali. Obbligo che per il momento è confermato anche per gli studenti al di sopra dei 12 anni che devono utilizzano i mezzi per raggiungere gli istituti scolastici.

 

In tutte le zone di colore (a parte i territori in zona rossa, dove le chiusure riguardano tutti) fino al 15 gennaio alcune attività saranno accessibili solo a chi è vaccinato o guarito dal Covid. In particolare il Green pass rafforzato sarà necessario per accedere come pubblico negli stadi e nei palazzetti dello sport, ma anche nei ristoranti, nei cinema, teatri, discoteche e cerimonie pubbliche. Anche per quanto riguarda l'accesso agli impianti sciistici in zona arancione sarà obbligatorio il pass rafforzato.

Per accedere ai luoghi di lavoro è stato confermato il Green pass 'base' ma dal 15 dicembre la vaccinazione sarà obbligatoria anche per il personale della scuola, le forze dell'ordine, i militari e il personale esterno delle Rsa. Fino alla zona arancione il certificato 'base' consentirà l'accesso anche a palestre, piscine, musei, centri termali, matrimoni e altre cerimonie religiose, impianti da sci, parchi divertimento, fiere, convegni, agli spogliatoi e alle docce dopo l'attività sportiva, poi  Anche i clienti degli alberghi dovranno possedere la certificazione 'base'. In zona arancione sono poi previste limitazioni anche per gli spostamenti tra Comuni, che per i non immunizzati saranno permessi solo con l'autocertificazione

 

Come detto l'accesso ai ristoranti sarà limitato solo ai possessori del pass rafforzato, ma in zona bianca e gialla tutti potranno consumare il caffè al bancone. In zona arancione invece sarà permesso solo agli immunizzati e chi non ha ricevuto il vaccino o è guarito dal Covid-19 non potrà nemmeno sedersi nei tavoli all'aperto. Per chi non rispetta le regole (sia per chi accede alle attività vietate che per chi non controlla) scatta una sanzione dai 400 ai 1.000 euro. Per i lavoratori senza certificato base invece la multa andrà dai 600 ai 1.500 euro, mentre per i datori di lavoro che non effettuano i controlli dai 400 ai 1.000 euro. Va ricordato però che per chi falsifica il certificato (sia 'base' che 'super') la sanzione prevista è penale per il reato di falsità materiale commessa dal privato, punito con la reclusione da 4 mesi a 2 anni.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 gennaio - 17:20
L'assessore all'istruzione ha parlato di 360 classi che rientreranno a scuola da qui a lunedì prossimo mentre il dirigente provinciale Ruscitti ha [...]
Cronaca
28 gennaio - 16:50
Sono stati trovati 1.586 positivi a fronte di 11.365 tamponi. E' stato registrato 1 decesso nelle ultime 24 ore. Cala il numero delle classi in [...]
Ricerca e università
28 gennaio - 15:43
Entro il 2050 si potrebbe non sciare più su neve naturale a Cortina e Torino, così come in altre delle 21 località che ospitano i Giochi [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato