Contenuto sponsorizzato

Finestre rotte e sede a soqquadro, i vandali colpiscono ancora una volta l'Hockey club Adige: ''Passa la voglia di organizzare eventi''

Il sindaco di Mori, Stefano Barozzi: "Dispiace per la società e anche perché viene colpito un bene comune. E' in programma l'installazione delle telecamere ma se gli autori di questi vandalismi dovessero essere giovani della borgata, si deve fare un approfondimento sulle motivazioni che spingono i ragazzi ad avere così poco rispetto del patrimonio di tutti"

Di Luca Andreazza - 29 agosto 2021 - 21:33

MORI. "Ci siamo trovati l'ennesima sorpresa...sono entrati ancora in casetta e non trovando nulla si sono messi a danneggiare tutto". Grande amarezza e rabbia per l'Hockey club Adige di Mori dopo che alcuni vandali sono entrati nella sede societaria e hanno messo a soqquadro i locali.

Non è, purtroppo, la prima volta che la sede della società lagarina viene presa di mira dai vandali. L'ennesimo episodio di persone che si intrufolano negli spazi nel corso della notte per causare danni all'interno dell'immobile. A giugno i responsabili dell'Hockey Adige si erano sfogati via social per altre situazioni simili. 

Una finestra rotta, armadietti e frigoriferi aperti e materiali sparpagliati ovunque. Un commento affidato ai social con la storica società chiamata a fare, ancora una volta, la conta dei danni.

"Ci siamo recati al campo pieni di orgoglio e di entusiasmo per preparare la nostra struttura per il prossimo weekend in vista della manifestazione nazionale 'IV Coppa Italia Parahockey' con più di 120 atleti. Una volta aperto il cancello ci siamo trovati l'ennesima sorpresa: ci sta passando la voglia di organizzare qualsiasi evento". Sono tantissimi i messaggi di sostegno e di vicinanza all'Hockey Adige da parte della cittadinanza.

 

"Dispiace per la società e anche perché viene colpito un bene comune", commenta Stefano Barozzi, sindaco di Mori, "Purtroppo ogni tanto capitano questi episodi isolati e sono già in corso le indagini delle forze dell'ordine. E' in programma l'installazione delle telecamere come già approvato dal piano comunale. Questa può essere una forma deterrente ma se dovesse emergere che gli autori di questi vandalismi sono giovani della borgata, come avvenuto in passato per casi simili, si deve fare un approfondimento sulle motivazioni che spingono i ragazzi ad avere così poco rispetto del patrimonio di tutti". 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 ottobre - 20:01
La denuncia è arrivata dal Gruppo MeToo Rovereto e riguarderebbe un dipendente dell'Apss del reparto otorinolaringoiatra di Rovereto poi [...]
Politica
27 ottobre - 20:52
Il consigliere comunale Walter Lenzi ha presentato un'interrogazione alla Giunta Ianeselli (firmata da tutti i capogruppo di maggioranza) per [...]
Cronaca
27 ottobre - 20:46
L'incidente è avvenuto in via Fratelli Fontana. I pezzi del pullman hanno colpito uno scooter in transito. Una persona è stata trasferita [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato