Contenuto sponsorizzato

Incidenti sul lavoro, in poche ore un operaio di 19 anni e un boscaiolo trasportati in ospedale, i sindacati: ''E' emergenza, non possiamo far finta che sia normale''

Nella sola giornata di ieri in poche ore un operaio di 19 anni è stato ferito gravemente in un cantiere mentre si trovava all'interno di uno scavo mentre un boscaiolo 50enne è stato travolto da una pianta 

Pubblicato il - 24 November 2021 - 11:23

TRENTO. “E’ una vera e propria emergenza” sono queste le parole usate dai sindacati dopo i due gravi incidenti che hanno visto in poche ore un operaio di 19 anni travolto dal crollo di uno parete di sassi e terra in uno scavo (QUI L'ARTICOLO) e un boscaiolo di 54 anni, invece, colpito alla schiena e ferito da una pianta (QUI L'ARTICOLO).

 

Due episodi molto gravi che vanno ad aggiungersi ad una situazione di emergenza presente sul territorio. Una situazione, “che va contrastata con determinazione “ dicono i tre segretari provinciali di Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil, Sandra Ferrari, Fabrizio Bignotti e Matteo Salvetti.

 

Non si può far finta di pensare che tutto questo sia normale o che sia il prezzo da pagare alla ripartenza economica. Noi non ci stiamo e chiediamo che si arrivi subito, in questo contratto provinciale, all’istituzione della figura del rappresentante territoriale dei lavoratori per la sicurezza. Chiediamo anche alle imprese un atto di responsabilità, perché la sicurezza è una priorità per tutti, lavoratori e datori di lavoro”.

 

Nessun incidente avviene per caso” spiegano i sindacati. “E' sempre il risultato finale di scarsa formazione o mancanza di investimenti in sicurezza o al ricorso a forme contrattuali in dumping”.

 

Un appello sull’importanza della sicurezza sul lavoro giunge dall’assessore provinciale allo sviluppo economico Achille Spinelli, che è intervenuto sui due infortuni. “Occorre ancora una volta sottolineare - così Spinelli - l’importanza della sicurezza sul lavoro e del rispetto delle norme in vigore per la protezione dell’incolumità di chi opera professionalmente. Da tutti, dai datori di lavoro come dai lavoratori, è richiesta la massima cura nell’approcciare gli ambienti di lavoro. La tutela della salute è infatti la priorità assoluta e pertanto occorre la massima attenzione”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 26 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
26 novembre - 20:42
Trovati 138 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 57 guarigioni. Sono 49 i pazienti in ospedale. Sono 830.700 le dosi di [...]
Cronaca
26 novembre - 19:58
Il giovane era scomparso ad ottobre dalla città tedesca di Ludwigshafen e questa mattina, in stato confusionale, ha avvicinato due agenti [...]
Cronaca
26 novembre - 19:03
Il governatore Arno Kompatscher: "Aumentare rapidamente il tasso di vaccinazione è il passo più importante da compiere per trascorrere [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato