Contenuto sponsorizzato

Ordini di droga consegnati con il monopattino a Trento: in manette due 25enni con 50 grammi di cocaina

La polizia è intervenuta ieri (30 settembre) dopo diversi giorni di indagini relative ad un'abitazione in via Eusebio Chini: è lì che diversi giovani, alcuni appena 18enni, trovati in possesso di cocaina dagli agenti hanno detto di essersi procurati la sostanza, alcuni chiamando un numero di telefono e 'ordinando' lo stupefacente che veniva poi consegnato in monopattino nel fine settimana nel centro storico di Trento

Pubblicato il - 01 October 2021 - 13:45

TRENTO. Era una sorta di rivendita al dettaglio di droga, un'abitazione utilizzata dai pusher come centro logistico per vendere cocaina in tutta la città, trasportando gli 'ordini' con un monopattino elettrico: arrestati ieri due venticinquenni di origine tunisina. Dopo giorni di indagine relativi all'abitazione, in via Eusebio Chini, gli agenti della polizia sono intervenuti ieri (30 settembre) per arrestare i due pusher, trovati in possesso di 50 grammi di cocaina.

 

L'attenzione degli investigatori si è concentrata sull'abitato del quartiere San Bartolomeo in quando, nei giorni precedenti all'arresto, nel corso di una serie di controlli anticrimine, diversi giovani (alcuni appena maggiorenni) erano stati ritrovati in possesso di dosi di cocaina confezionate con un caratteristico involucro giallo.

 

Quando i poliziotti hanno chiesto loro dove si fossero procurati la sostanza, alcuni hanno risposto di essere venuti a conoscenza, tramite un passaparola, della possibilità di reperire droga per il fine settimana in via Chini, in un non meglio specificato appartamento. Alcuni hanno poi riferito di aver contattato un numero di telefono, reperito online, e di aver ordinato il quantitativo di stupefacente necessario, che è stato in seguito recapitato da un giovane straniero in monopattino nei luoghi convenuti, per lo più nel centro storico di Trento durante il fine settimana.

 

Una volta acquisite le informazioni necessarie, gli agenti hanno monitorato, utilizzando anche una telecamera nascosta, l'andirivieni di persone verso lo stabile di via Eusebio Chini. Ieri, nel tardo pomeriggio, quando hanno visto uscire dall'edificio lo spacciatore con il monopattino (un 25enne di nazionalità tunisina già destinatario di un divieto di ritorno a Trento), gli agenti sono intervenuti bloccandolo trovandolo in possesso di 15 dosi di cocaina confezionate con il caratteristico involucro giallo.

 

A quel punto è scattata anche l'irruzione nell'appartamento, trovando all'interno un altro cittadino tunisino di 25 anni in possesso di 35 grammi di cocaina e di tutto l'occorrente per poter confezionare le dosi con l'involucro giallo. All'interno dell'appartamento sono stati sequestrati anche 1.500 euro in banconote di piccolo e medio taglio.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 ottobre - 12:45
La situazione è paradossale. In un Paese che è stato attraversato da crisi economiche, sociali, che fa i conti con la mafia, che si misura [...]
Cronaca
16 ottobre - 09:56
Stanno nascendo in diverse zone d'Italia e anche in Alto Adige dove esiste uno zoccolo duro di chi è contrario alla vaccinazione. A Gais in un [...]
Economia
15 ottobre - 22:06
Manifestazione martedì 26 ottobre per chiedere la giusta attenzione ai comparti pubblici, alla sanità, alla scuola e alla formazione [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato