Contenuto sponsorizzato

Appena usciti dal carcere spacciano in piazza Dante, due giovani di 21 e 24 anni fermati: uno raccoglieva le ordinazioni, l'altro teneva l'eroina

L'operazione ha visto l'intervento della squadra mobile e della polizia locale di Trento. Gli appostamenti fatti dagli agenti hanno potuto far capire come i due lavorasse assieme. Sono state sequestrate 90 dosi di eroina

Pubblicato il - 16 October 2021 - 07:44

TRENTO. Erano da poco usciti dal carcere e si erano subito organizzati per tornare a spacciare in piazza Dante. Si tratta di due giovani di 21 e 24 anni, nigeriani, uno si occupava di raccogliere le ordinazioni e l'altro con le dosi di eroina da vendere.

 

Una “lavoro” che non è passato inosservato ai controlli anticrimine disposti dal questore di Trento e che hanno visto sul campo la squadra mobile in collaborazione con la polizia locale.

 

Gli agenti per alcuni giorni hanno tenuto sotto osservazione i due. Nel corso degli appostamenti, gli agenti della Squadra Mobile e della Polizia Locale, confusi tra le centinaia di persone che giornalmente attraversano la piazza antistante la stazione, hanno potuto osservare come i due spacciatori lavorassero in coppia.

 

L’uno, il ventunenne, incaricato di raccogliere gli ordini dei clienti, è stato visto avvicinarsi ad alcuni giovani, confabulare con quest’ultimi e poi allontanarsi, a bordo di un monopattino, verso la salita del cavalcavia di San Lorenzo. Qui, il complice, il ventiquattrenne, aveva le dosi di eroina da vendere.

 

Gli investigatori una volta compreso come avvenissero le operazioni di compravendita, hanno atteso che il giovane in monopattino si avvicinasse ad un cliente, prendesse accordi e ritornasse con la droga richiesta.

 

Nel frattempo un altro equipaggio, si è appostato vicino al cavalcavia di San Lorenzo, tenendo a vista il ventiquattrenne perché non fuggisse. Non appena, il cliente ha ricevuto alcune dosi, cinque per la precisione, dallo spacciatore più giovane, gli agenti sono piombati su venditore ed acquirente, interrompendo la vendita e sequestrando complessivamente 10 dosi di eroina. Allo stesso tempo, l’altro equipaggio e della Polizia Locale ha bloccato il ventiquattrenne nigeriano fermo sulla salita del cavalcavia verso il ponte di San Lorenzo. L’uomo è stato trovato in possesso di uno zaino con all'interno 80 dosi di eroina.

 

I due sono tati arrestati, la droga sequestrata così come il denaro, circa 600 euro, frutto dello spaccio di droga.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
29 novembre - 19:00
Secondo la presidente del Comitato per la legalità e la trasparenza ed ex consigliera comunale a Rovereto, molti cittadini lamenterebbero tempi [...]
Cronaca
29 novembre - 20:00
Trovati 64 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 31 guarigioni. Sono 53 i pazienti in ospedale. Sono 836.703 le dosi di [...]
Cronaca
29 novembre - 19:02
I centri vaccinali dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari saranno aperti in via eccezionale dalle 6 alle 24 per una vera e propria [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato